Coronavirus, Lazio fuorilegge: violate le disposizioni del Governo

Coronavirus, Lazio fuorilegge: violate le disposizioni del Governo

La squadra biancoceleste sarebbe già alle prese con allenamenti di gruppo vietati dal DPCM attualmente in vigore.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La doppia rete verde non è stata sufficiente a oscurare il misfatto. E così in casa Lazio continuano i colpi di scena. Ma se i ripetuti attacchi del portavoce Diaconale lanciati dal proprio profilo Facebook sui presunti complotti a proposito della ripresa del campionato lasciano il tempo che trovano diventando solo motivo di polemiche social e poco altro, quello che sarebbe accaduto ieri a Formello non può e non deve essere insabbiato per la gravità dell’illecito compiuto.

Stando a quanto riportato stamane da Il Corriere della Sera infatti, ieri nei campi nascosti del centro sportivo biancoceleste, dopo lo svolgimento delle sedute atletiche, si sarebbero tenute partitelle tre contro tre, che avrebbero visto contrapposte casacche verdi da un lato e casacche blu dall’altro. E non ci sarebbe nulla di male se solo non fosse in vigore il DPCM del 26 aprile che per via dell’emergenza Coronavirus vieta ancora gli allenamenti di gruppo, che al momento dovrebbero riprendere solo a partire dal 18 maggio. Ma a quanto pare Simone Inzaghi e i suoi ragazzi, avallati dall’intero club laziale, non si sarebbero accontentati degli allenamenti individuali e avrebbero già aumentato i ritmi di lavoro con questi incontri basati sulla regola dei “3 tocchi e goal di prima”. Peccato però che al momento tutto questo non sia consentito dalla legge.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy