Parma, D’Aversa: “Kulusevski va tutelato. A livello numerico non siamo messi bene”

Il tecnico gialloblù è intervenuto alla vigilia della trasferta a Bologna.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Decimato dagli infortuni, specie in zona d’attacco, il Parma e Roberto D’Aversa proveranno comunque a sbancare il Dall’Ara e a strappare un risultato utile al Bologna.

LE PAROLE DI D’AVERSA

Sulle assenze: “A livello numerico non siamo messi benissimo, ma siamo abituati. Affronteremo un derby con difficoltà numeriche che ci porteranno a dare qualcosina in più, per far sì che non influenzino il risultato. Quello che abbiamo dimostrato in questi anni è che ci siamo sempre riusciti a compattarci nelle difficoltà. Abbiamo lavorato e, considerando le caratteristiche di chi penso di mandare in campo, quello che devo fare è far rendere al meglio i miei ragazzi. Sono convinto che faremo una grande prestazione, consci del fatto che si possono avere difficoltà numeriche”.

Sulla partita: “Il Bologna è molto organizzato, porta intensità in entrambe le fasi. Difficilmente concede il fraseggio agli avversari, ha il coraggio di rimanere in parità numerica dietro. Dovremo esser bravi a saper leggere. Orsolini, Sansone, sono tutti giocatori di qualità. Sappiamo come intraprendono le fasi, ma indipendentemente dal sistema di gioco quello che conta è la voglia di portare a casa il risultato. Veniamo da una vittoria importante e da una pausa. Chi è rientrato dalla Nazionale deve essere bravo a rientrare nel campionato, loro faranno di tutto per vincere e noi dovremo fare di tutto per portare a casa il risultato”.

Sui nazionali: “Cornelius, quando è andato in Nazionale, stava bene ma bisogna analizzare il suo percorso. Kucka a Udine non è partito dall’inizio, perché seguivamo un percorso di recupero. Non è questione di star bene o male, il problema è capire laddove si rientra dall’infortunio. Il giocatore è importante per la Nazionale e per il club”.

Su Kulusevski: “È un 2000 sotto osservazione da parte di grandi club. Sta a noi tutelare il ragazzo per evitargli certe situazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy