Milan, Giampaolo: “Paquetà si è allenato col gruppo; l’intesa fra Piatek e Leao c’è”

Milan, Giampaolo: “Paquetà si è allenato col gruppo; l’intesa fra Piatek e Leao c’è”

Il tecnico rossonero ha presentato il posticipo serale contro la Fiorentina.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Risultati che stentano ad arrivare e una panchina già in discussione. Questo il presente di Marco Giampaolo, che sperava di iniziare meglio la sua avventura al Milan, ma che non si dà ancora per vinto e tenterà di rifarsi già domenica sera in casa contro la Fiorentina.

LE DICHIARAZIONI DI GIAMPAOLO

Sulla partita contro il Torino: “Ho visto un buon atteggiamento e convinzione nel fare le cose richieste. Il dettaglio è stato quello di non chiuderla prima, abbiamo avuto diverse occasioni per raddoppiare“.

Sulla sfida contro la Fiorentina:Dobbiamo giocare con mentalità, non con il braccino corto, ma come una squadra che vuole vincere, rispettando sempre l’avversario“.

Su Rafael Leao e l’intesa con Piatek: “Piatek in quella posizione ritrova il suo habitat. Leao pensa abbia le caratteristiche per giocare sull’esterno sinistro. Poi ciò che ne consegue è figlia della loro qualità. Noi dobbiamo portare tanti giocatori nella metà campo offensiva. L’intesa tra loro due c’è, ma c’è anche tra altri“.

Sulla presunta fragilità psicologica dei rossoneri: “La squadra ha temperamento, dobbiamo cercare di mantenere di più il possesso palla per acquietare la reazione dell’avversario“.

Sul modulo ed il passaggio al 4-3-3: “Sono dinamiche diverse rispetto al lavoro fatto per il 4-3-1-2. La squadra vive di equilibri e questo è assolutamente importante. Ci sono tante piccole cose da rispettare sempre. Domani col 4-3-3? Si prende una strada e a me non piace cambiare. Dobbiamo proseguire in una direzione, poi le caratteristiche dei giocatori determinano l’esito delle partite“.

Sull’impatto dei nuovi acquisti: “Devono continuare a fare allenamenti specifici. Non dipende solo da una partita, ma c’è da lavorare ancora tanto. Le sintonie devono essere sviluppate e serve lavoro. Ma non c’è rammarico per non averli inseriti prima“.

Sulla fiducia espressa dalla società: “Per voi è il risultato, per altri è dare continuità ad un processo di sviluppo“.

Sulle condizioni di Paquetà: “Paquetà ieri si è allenato con la squadra“.

Su Donnarumma e le critiche post match con il Torino: “Lui è un professionista di altissimo livello, ha personalità da vendere. Già a 17, 18 anni ha reagito con spirito e serenità. Lui è un giocatore freddo e sa reagire alle critiche“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy