Inter, Conte: “Lukaku è carico; con Icardi nessun problema”

Inter, Conte: “Lukaku è carico; con Icardi nessun problema”

Il tecnico nerazzurro ha presentato il primo posticipo del lunedì contro il Lecce.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

C’è grande attesa per l’esordio in Serie A della nuova Inter targata Antonio Conte. Per soddisfare tale aspettativa, bisognerà attendere ancora 24 ore, perché i nerazzurri scenderanno in campo soltanto domani sera contro il Lecce. Nel primo match stagionale, il tecnico leccese potrà iniziare a testare i nuovi meccanismi tra vecchie conoscenze e neo-acquisti.

LE DICHIARAZIONI DI CONTE

Sul match di domani: “Sfida impegnativa, ma sono soddisfatto del lavoro fatto sin dal 7 luglio. Ho trovato uomini veri e che mi seguono. Il grosso è stato assorbito. Sarà importante partire con una vittoria e con il piede giusto. Dobbiamo mostrare agli interisti di avere una nostra idea, affinché i tifosi si riconoscono. Attraverso la partita dobbiamo creare l’entusiasmo che serve“.

Sulla nuova avventura all’Inter: “C’è un ambiente nuovo da conquistare, l’unico modo che abbiamo noi, lo staff e giocatori per essere all’altezza è quello di lavorare sodo sempre. Dobbiamo rendere orgogliosi i nostri tifosi di quello che facciamo, quello è il primo obiettivo“.

Sul mercato: “Del mercato dovrebbe parlarne il club. Con la dirigenza c’è un grande rapporto di stima reciproca e di chiarezza. Sono contento di quello che stiamo creando“.

Sulla possibilità di arrivare allo Scudetto: “Sento la minima possibilità, anche l’1%, di poter competere per la vittoria. Penso che stiamo costruendo qualcosa di importante, quello che posso dire è che la rincorsa è iniziata, devo vedere se è lanciata, o sarà a step più lenti per la vetta. C’è un gap nei confronti di due squadre, Juventus e Napoli, ma non vogliamo porci limiti, solo il tempo potrà dire per cosa lotteremo. Non dovremo lavorare bene, ma meglio degli altri per fare qualcosa di straordinario“.

Sul caso Icardi: “Ho grande rispetto nei confronti di tutti, da parte mia non c’è alcuna turbativa. Stiamo lavorando in maniera seria, sapete benissimo quale linea è stata presa nei confronti del giocatore ma da parte mia non c’è alcuna turbativa”.

Sul rapporto con i nuovi tifosi nerazzurri: “Non ho mai cercato l’empatia, la simpatia del tifoso. Io sono questo e quando sposo una causa divento totale per la causa, nel bene e nel male. C’è grande entusiasmo e lo avvertiamo, domani ci sarà il pienone a San Siro e sono contento“.

Sull’esordio contro il “suo” Lecce: “Sicuramente sono emozionato, a Lecce ci sono nato e ho Lecce nel cuore. Sarà particolare, sono contento di affrontare il Lecce perché li affronto in Serie A. Vengono da due anni incredibili e sono contento di rivedere persone che conosco“.

Su Lukaku e il tandem con Lautaro: “Romelu è arrivato con grande entusiasmo. Si è messo a totale disposizione e sta lavorando duramente. Era ai margini dello United, è un giocatore importante e con grande potenziale. L’ho provato in coppia con Lautaro, Politano ed Esposito, e sono contento dell’energia e di quello che sta nascendo tra questi giocatori“.

Sulla possibile esplosione di un giocatore in particolare dell’Inter: “Se vogliamo ambire a risultati importanti, tutti i giocatori devono migliorare ed aumentare il loro livello. Quello che penso di saper fare meglio è migliorare i singoli giocatori. Non voglio fare nomi specifici. Abbiamo dei ragazzi forti in rosa, di grandi prospettive, come Esposito, Pirola, Agoumé e c’è un buon gruppo di giocatori che devono migliorare. Sono contento di essere il loro allenatore“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy