Lecce, Liverani: “Shakhov, Mancosu e Benzar sono a posto”

Il tecnico del Lecce è intervenuto alla vigilia dell’esordio in Serie A contro l’Inter.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
liverani-lecce

L’ultimo debutto in Serie A sarà quello della neo-promossa Lecce, chea domani sera affronterà l’Inter di Conte nella cornice di San Siro. Ciononostante, il tecnico Fabio Liverani cercherà di non farsi intimorire e proverà con i suoi ragazzi a essere all’altezza dell’ostico impegno.

LE PAROLE DI LIVERANI

Shakhov, come Mancosu e Benzar, sono a posto e ci daranno ulteriori opzioni. Un’identità di squadra si può avere. A volte è possibile fare il nostro gioco, altre meno; dipende dagli avversari. Serve equilibrio, vogliamo raggiungere il nostro obiettivo con la nostra identità. Contro la Salernitana abbiamo provato il 3-5-2 per pochi minuti. Non ci snatureremo contro chi avremo di fronte, servirà coraggio per difendere e ripartire. Serve umiltà e saper soffrire. L’Inter è costruita per obiettivi importanti, c’è un allenatore bravo e una squadra pronta per lottare con le prime dieci d’Europa. Chi temo? L’Inter ha Skriniar, Lukaku poi Brozovic, ma noi scenderemo in campo tranquillamente. Tra i miei ragazzi? Falco deve mantenere continuità in Serie A. La proprietà neanche nei suoi migliori sogni pensava di giocare a San Siro dopo due anni. Per continuare bisogna avere personalità e sacrificio. Ci sarà emozione, ma dovremo superarla. Ci pentiremo se arriveremo imballati, serve spensieratezza e convinzioni. Al novantesimo si traccerà il bilancio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy