Lazio, Inzaghi: “Correa ha svolto la seduta di gruppo. Caicedo? Non so come sta”

Lazio, Inzaghi: “Correa ha svolto la seduta di gruppo. Caicedo? Non so come sta”

Il tecnico biancoceleste ha incontrato i giornalisti alla vigilia del match casalingo contro il Lecce.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

L’uscita dall’Europa League è purtroppo a un passo, ma malgrado il rammarico la Lazio e Simone Inzaghi non si danno per vinta e vuole continuare a far bene in campionato.

LE PAROLE DI INZAGHI

Sulla formazione: “Lulic e Luis Alberto giocheranno, giovedì hanno riposato per 60 minuti. Per gli altri dovrò valutare e parlare con i diretti interessati”.

Sull’eventuale uscita dall’Europa League: “Se sarebbe un vantaggio per il campionato? No. L’anno scorso, dopo la vittoria in finale di Coppa Italia, eravamo felici anche perché avremmo giocato in Europa League. Quest’anno sono successi imprevisti e delle sconfitte immeritate. Non cerco alibi, ma giovedì c’è stato negato un rigore sacrosanto. Quando si criticano gli arbitri italiani, bisogna guardare cosa succede in Europa. Var o non Var, il tiro di Immobile è indirizzato verso la porta e l’arbitro era a 3 metri. Il nostro obiettivo è quello di migliorarci, cerchiamo di alzare l’asticella e deve essere fatto non solo vincendo i trofei, ma anche entrando in Champions”.

Su Milinkovic- Savic: “Ci aspettiamo tanto da Milinkovic. È un generoso e sta lavorando nel migliore dei modi. Può fare meglio ma fa qualsiasi cosa gli chiedo, anche difendere di più quando gioca con Luis Alberto. Sta giocando tanto e spero possa fare sempre meglio”.

Su Lukaku impiegato solo a Firenze: “Sta bene, ha fatto molto bene a Firenze quando è entrato. Col Torino, eravamo sul 3-0 al 50′, e ho pensato ad altre opzioni. Contro il Milan avevo fatto un doppio cambio, poi Caicedo ha chiesto il cambio. Deve continuare a crescere di condizione, può darci una grande mano”.

Su Correa: “Ieri ha svolto un buon lavoro, ha fatto quasi completamente la seduta sul gruppo. Spero che oggi sia nella migliore condizione, perché davanti Immobile e Caicedo hanno spinto tanto. Se ci fosse stato giovedì, Immobile non avrebbe giocato contro il Celtic dall’inizio. Ciro è quello che ha accumulato più minuti ma credo abbia recuperato molto bene. Caicedo come sta? Ancora non lo so, non siamo ancora a 36 ore dal Celtic”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy