Genoa, Andreazzoli: “Criscito ok, ma bisogna monitorarlo. Recuperano Biraschi e Goldaniga. Cambierò qualcosa”

Genoa, Andreazzoli: “Criscito ok, ma bisogna monitorarlo. Recuperano Biraschi e Goldaniga. Cambierò qualcosa”

Le dichiarazioni di mister Andreazzoli alla vigilia del match tra Lazio e Genoa.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Reduce dal un periodo non positivo, culminato da un punto nelle ultime tre gare, il Genoa cerca il riscatto nella difficile trasferta capitolina contro la Lazio. Mister Aurelio Andreazzoli ha presentato la sfida al collega Inzaghi nel consueto appuntamento con la stampa.

LE PAROLE DI ANDREAZZOLI

Su recuperati ed indisponibili: “Sia Biraschi che Goldaniga sono rientrati in gruppo anche se solo da ieri. Sono a disposizione per dare un aiuto. Criscito disponibile? Non erano crampi ma penso una situazione legata allo sciatico. Lo abbiamo salvaguardato per precauzione anche nell’allenamento di ieri per farlo recuperare il prima possibile proprio per l’importanza che ha il nostro capitano. Credo non ci siano problemi, ma vediamo insieme. Abbiamo altri ragazzi e non vogliamo rischiare nulla per il futuro. È disponibile sempre, non vorrebbe mai smettere ma cercheremo di fare di necessità virtù e non è detto che non sfrutteremo chi ci potrà dare una mano nella mezzora di gara”.

Andreazzoli tesse le lodi di Romero: “Secondo me lui può migliorare molto. E’ già migliorato molto, è più spregiudicato in un ruolo al quale forse non era abituato. Questa cosa ci rallegra e siamo contenti per lui. Poi lui può giocare da centrale, come spesso in passato, lo rifarà nel momento del bisogno. Deve stare più attento ai gialli, come lui stesso ha detto, perché un difensore centrale con un peso di un cartellino giallo subito diventa un problema”.

Sulla possibilità di effettuare turnover: “Faremo qualcosa come abbiamo fatto anche in passato. Abbiamo avuto la necessità di ‘tirare il collo’ a qualcuno dei nostri e sappiamo quanto le gare siano dure e in certi ruoli si siano fatti gli straordinari. E di questo ce ne dobbiamo fare carico e fare attenzione. Cercheremo, nel caso di Zapata o Schone, di andare incontro a chi ha tirato la carretta con voglia di fare. Pandev titolare? Sono valutazioni – prosegue il tecnico rossoblu – che facciamo e vogliamo dare la possibilità a tutti quanti che siamo pronti a prendere il treno che passa. Poi dipenderà anche ai calciatori dare le risposte esaurienti. Ma, come detto dopo Cagliari, abbiamo 13-14-15 titolari”.

Sul prossimo avversario, la Lazio di Simone Inzaghi: 
“La Lazio ha una fisionomia spiccatissima ed è guidata da un allenatore che, di volta in volta, dimostra le sue capacità facendo risultare la squadra redditizia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy