Fiorentina, Ribery ha un messaggio per i fantallenatori

Il neo-acquisto della Viola si è presentato alla stampa rilasciando importanti dichiarazioni in ottica Fantacalcio.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Franck Ribery è ormai una realtà del calcio italiano e del Fantacalcio. Ciononostante, nella consueta conferenza stampa di presentazione, l’acquisto principe di questa sessione di mercato della Fiorentina ha messo in guardia i fantallenatori, che per lui hanno fatto o faranno a breve follie all’asta, sulle sue condizioni fisiche e sul suo livello di preparazione atletica, che non lo rende ancora a completa disposizione di mister Montella.

LE PAROLE DI RIBERY

Sulla sua scelta:Abbiamo parlato tanto con la Fiorentina e alla fine abbiamo trovato un accordo. Nella dirigenza ho visto tanta motivazione e tanta fiducia. Il calcio è la mia vita, volevo rimanere in Europa e sono stato fortunato per la chiamata della Fiorentina”.

Sulle sue condizioni fisiche:L’infortunio di gennaio? Nel girone di ritorno sono stato meno titolare, ma ho dato un contributo importante e, quando mi hanno chiamato in causa, ho sempre risposto presente. Se sono pronto? Mi sono allenato tanto da solo, ma non ho fatto la preparazione con la squadra ed è un’altra cosa. Mi sento bene di fisico e di testa, ma non sono ancora pronto. Ho bisogno ancora di qualche giorno per entrare in forma. Se poi il mister mi chiede di giocare sabato, lo farò”.

Sulla sfida con Cristiano Ronaldo:Sono venuto per giocare in un grande campionato e contro grandi squadre, ma penso ad aiutare la Fiorentina, non a sfidare qualcuno”.

Sul suo futuro:Io come Totti? Ho tanta stima per lui e spero di riuscire anche io a giocare fino a 40 anni. Ho firmato un contratto di due anni, spero di essere ancora decisivo e di aiutare i giovani a crescere. Questa società ha tante ambizioni e spero di poter aiutare la squadra ad arrivare tra le prime 5 o tra le prime 3, anche se non sarà facile”.

Su Chiesa:Quando ho parlato con Barone e Pradè mi hanno detto che Federico è molto forte. Mi piace aiutare i giovani e farli crescere anche nella mentalità. Chiesa potrà diventare un grande giocatore nel futuro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy