Fiorentina, Montella: “L’assenza di Ribery ha pesato. Chiesa è più un esterno”

Fiorentina, Montella: “L’assenza di Ribery ha pesato. Chiesa è più un esterno”

Il tecnico viola ha presentato la trasferta a Verona.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Fiorentina, problemi a centrocampo: le scelte di Montella

Per la ripresa della Serie A contro l’Hellas Verona, la Fiorentina e Vincenzo Montella ritrovano Franck Ribery, al rientro dopo la lunga squalifica, e un Federico Chiesa rinvigorito dalla prestazione in azzurro.

LE DICHIARAZIONI DI MONTELLA

Sulla squadra: “Non possiamo assolutamente sbagliare. Dobbiamo dimenticare Cagliari per ripartire e ricordarlo per non ripetere l’errore nell’approccio. La squadra l’ho vista bene, rabbiosa, domani sarà una battaglia perché giocheremo contro una squadra molto solida ed organizzata anche a livello difensivo, una delle rivelazioni del campionato”.

Sul rischio di essere Ribery-dipendenti: “Col Sassuolo non lo è stato, col Parma lo stesso. La sua è stata un’assenza importante, ma lo sarebbe stata per qualsiasi squadra. Lo stop ha giovato anche a lui. La sua assenza non deve essere un alibi”.

Sulla partita: “Il Verona è una squadra aggressiva, si sa difendere, ma non fa solo questo. Ha pressato l’Inter al limite dell’area, non va perso l’equilibrio mentale all’interno della gara”.

Sulle assenze per squalifica di Castrovilli e Pulgar: “Ho diverse soluzioni. Qualche dubbio ce l’ho, perché non tutti i calciatori sono abituati a fare novanta minuti. Ad esempio, Cristoforo ha giocato pochissimo, Zurkowski è un ragazzo valido e con qualità, così come Eysseric che non è stato cionvolto per ora nel progetto. Ci può anche essere qualche soluzione che abbiamo provato ultimamente, come Ghezzal mezzala. Vedremo domani”.

Sulla possibilità di schierare tre attaccanti: “Sì, la squadra può reggerli. In alcune partite è successo, anche se per poco, è una soluzione che si può fare”.

Tra Chiesa e Ribery: “Come ha detto Ribery, anche per me Federico è più esterno, ma può fare pure il centravanti. Deve migliorare per fare l’esterno in un 3-5-2. Ribery in un 4-3-3 secondo me rende peggio che con questo modulo. Federico è felice, non sta benissimo, lo abbiamo gestito, ma ci aspettiamo tanto da lui, avrà voglia di segnare anche con noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy