Coppa Italia Parma-Frosinone, D’Aversa: “Vi dico chi gioca domani. Nulla di grave per Gervinho”

Coppa Italia Parma-Frosinone, D’Aversa: “Vi dico chi gioca domani. Nulla di grave per Gervinho”

Il tecnico gialloblù ha parlato alla stampa alla vigilia del quarto turno preliminare di Coppa Italia contro il Frosinone.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Non sottovalutare l’avversario, malgrado la provenienza dalla serie cadetta. Roberto D’Aversa ha chiesto questo al suo Parma, che decimato da vari infortuni domani si contenderà il posto agli ottavi di Coppa Italia con il Frosinone.

LE DICHIARAZIONI DI D’AVERSA

Sulla Coppa Italia: “Ci deve essere la volontà di cercare di passare il turno. Dobbiamo essere bravi a non sottovalutare l’avversario che nonostante sia in Serie B ha mantenuto l’ossatura dell’anno scorso. Da parte nostra ci devono essere convinzione e determinazione di passare il turno per affrontare la Roma. Il Frosinone ha cambiato la guida tecnica: Nesta è un allenatore molto bravo anche se hanno avuto qualche difficoltà all’inizio e hanno cambiato lo schema di gioco. Ha risistemato una squadra che viene da un periodo positivo, ha dato quattro gol all’Empoli. Mi preme ricordarlo perché domani affrontiamo una partita non semplice visto che molti di loro giocavano in Serie A l’anno scorso. Non possiamo permetterci di sottovalutarli, ci deve essere la volontà di dimostrare di essere superiori e di portare a casa un risultato”.

Sulla formazione: “Domani c’è la possibilità di giocare per chi ha giocato di meno. Non lo chiamo turnover perché tutti, per come si allenano, meriterebbero di giocare. La rosa è corta per una competizione, quindi immaginate per una doppia competizione”.

Su Gervinho e Grassi: “Grassi farà differenziato fino a venerdì ed è un peccato, mentre Gervinho ha preso una botta. Nulla di grave per entrambi”.

Sul rientro di Siligardi: “Luca dal mio punto di vista è sempre stato un professionista serio, non c’è stata alcuna problematica nel dirgli che domani probabilmente verrà utilizzato dall’inizio. In campionato non posso utilizzarlo, non per scelta mia, e dove posso utilizzarlo lo utilizzerò”.

Sui convocati: “Più che focalizzarmi sulle assenze, mi concentrerei su chi c’è. Bruno Alves ha finito la partita con un problema al polpaccio. Si fanno delle valutazioni non sottovalutando l’impegno, ma ragionando sul rischio che può esserci nel farli giocare o meno certi calciatori. È chiaro che nel momento in cui Cornelius nel primo giorno di allenamento si è fermato per un risentimento al flessore, Scozzarella per un risentimento al polpaccio, con Grassi che ha delle problematiche e Gervinho che ha un problema, abbiamo quattro uomini non in condizione. La rosa è corta e, se mancano quattro giocatori, possiamo andare in difficoltà, specialmente a centrocampo dove ne mancano diversi, o nel reparto offensivo. Domani probabilmente giocheranno titolari Pezzella, un acquisto importante degli ultimi giorni di mercato, Laurini che ha sempre fatto bene fino a quando non ha avuto delle problematiche, Brugman e Dermaku che è nel giro della Nazionale”.

Sul centrocampo:Scozzarella quando ha giocato ha fatto bene. Nel centrocampo ci sta mancando Grassi e in questo momento ho dovuto togliere anche Kucka perché gioca davanti. Bisogna ragionare che Barillà sta giocando con un problemino e devo ringraziarlo, l’anno scorso è stato fondamentale e anche quest’anno per fortuna si rende sempre a disposizione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy