serie a

Conferenza Crotone – Nicola: “Motivo d’orgoglio giocare a San Siro”

Il tecnico rossoblu ha presentato alla stampa la sfida in trasferta con l'Inter.

Redazione

"Settimana tranquilla per il Crotone di Davide Nicola, finalmente reduce dalla prima vittoria in Campionato. Buone prestazioni, considerando anche quella con la Fiorentina del turno infrasettimanale, che innalzano il morale della squadra e restituiscono fiducia all'ambiente. Ora la trasferta storica a San Siro, per sfidare l'Inter con cui i rossoblu giocheranno per la prima volta nella loro storia domenica 6 novembre ore 18.00. Tanti i temi toccati da Nicola nella consueta conferenza stampa di presentazione.

NICOLA E L'INTER

""Incontriamo una squadra sicuramente qualitativa, cercheremo di fare la nostra partita convinti che possiamo mettere in difficoltà chiunque. E' chiaro che c'è una diversità tra noi e loro, ma è altrettanto chiaro che faremo di tutto per non farla vedereCambio di allenatore dell'Inter?  Ci ha creato più surplus di lavoro: noi abbiamo preparato sia la possibilità di incontrare l'Inter con De Boer sia adesso con VecchiMa la partita di ieri sera ha dimostrato che l'Inter è tornata a un 4-4-1-1 che storicamente, forse, è il modulo che ha utilizzato di più e con cui ha ottenuto più risultati. Per questo abbiamo dovuto trovare le soluzioni adatte ad affrontare una squadra così forte".

NICOLA E IL MOMENTO DEL CROTONE

""Lavori per i punti e quando li raccogli capisci che il lavoro è nella giusta direzione. Abbiamo forse diminuito gli interventi maldestri che commettevamo. Dobbiamo cercare di continuare così, non può essere un risultato a spostare la nostra convinzione e il nostro percorso. Quando facciamo risultato siamo chiaramente più contenti."

NICOLA E I TIFOSI

""Siamo particolarmente contenti e soddisfatti, la vicinanza che abbiamo in questo ultimo periodo col nostro pubblico ci rende orgogliosi di fare il nostro lavoro al meglio delle nostre possibilità perché hai la tua gente a guardarti".

FANTAPILLS

"- Falcinelli: come abbiamo già ripetuto diverse volte, Diego è diventato uno dei punti fermi della squadra. Autentico guerriero, lotta e fa a sportellate con le difese avversarie. Ultimamente, inoltre, riesce a segnare con una certa continuità. E' sempre al posto giusto nel momento giusto.

"- Trotta: ottima partita la sua col Chievo Verona. L'impressione è che si abbia un potenziale offensivo maggiore con  l'ex tandem neroverde. Gli basta una palla sporca per potersi rendere pericoloso.

"- Barberis: autentica sorpresa di queste ultime partite. Attento e ordinato, ha garantito aiuto sia in fase difensiva che in fase offensiva. Particolarmente pericoloso sui piazzati, chissà che possa scapparci un bonus. Attenzione solo all'incognita febbre, che lo tenuto in differenziato dal gruppo per alcuni giorni.

" 

tutte le notizie di