Casa Fiorentina: Kalinic tra cessione e permanenza

Settimana intensa per la squadra viola sul mercato per la questione Kalinic. Nel frattempo, Lezzerini viene ceduto in prestito.

di Francesco Spada, @MoradinGE

Dopo il lunedì di riposo, successivo alla vittoria dell’ultima giornata contro la Juventus, a tenere banco nella settimana di preparazione al match di sabato contro il Chievo alle ore 18.00 è la cessione di Kalinic: tra smentite da parte di Corvino e conferme da parte dei quotidiani, la verità ancora non è venuta a galla: l’unica certezza è che pare che la questione si risolverà nelle prossime ore.

FIORENTINA: REPORT ALLENAMENTO

Martedì la squadra è tornata in campo al centro sportivo per preparare nel migliore dei modi la sfida col Chievo. Un allenamento ad alta intensità tra palestra e campo, con tutti gli effettivi disponibili tranne Dragowski: il giovane polacco è sempre alle prese con una lesione isolata di secondo grado del legamento collaterale esterno del ginocchio destro. Mercoledì è stato anche tempo di presentazioni per Marco Sportiello, oltre che di prosieguo in allenamento da parte di tutta la squadra.

FIORENTINA: REPORT CALCIOMERCATO

La patata bollente in casa viola è quella relativa alla cessione di Kalinic ai cinesi del Tianjn. Stando ai media locali e nazionali, alla società gigliata è stata presentata un’offerta di circa 40 milioni, ma Corvino non è dello stesso avviso e ha smentito il tutto: “Non succede niente di nuovo su di lui, sono tutte voci che stiamo smentendo in maniera ferma. Dalla Cina non c’è nessuna offerta, tutti sanno che c’è una clausola e le condizioni sono chiare“. In queste ore è previsto un incontro con l’agente del giocatore, con l’obiettivo di chiarire una volta per tutte la volontà del croato e chiudere la faccenda con o senza la cessione.

In contemporanea, Lezzerini saluta Firenze per andare in prestito all’Avellino in Serie B, mentre Zarate è corteggiato dal Watford di Mazzarri. Infine, è vicina anche la cessione di Toledo in Spagna.

FANTAPILLS

fantapills_02, napoli, sampdoria,

– Per la partita col Chievo Kalinic è squalificato: il maggiore indiziato per prendere il suo posto è Babacar, ma visti gli esperimento proposti da Sousa negli ultimi tempi non è escluso Ilicic come falso nueve o Zarate prima punta.

– Nel ruolo di terzino sinistro Olivera sembra che abbia superato nelle gerarchie Milic: le pessime prestazioni del croato sia in fase difensiva che offensiva hanno aperto la strada all’uruguagio, che ne sta ottimamente approfittando.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy