Casa Chievo: tutti disponibili per Palermo, torna titolare Hetemaj

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede gialloblu.

di Stefano Civini

Il pareggio casalingo di lunedì col Genoa ha lasciato l’amaro in bocca ai giocatori gialloblu, soprattutto per quanto riguarda il rigore sbagliato da Birsa. Maran non ha però perso tempo e ha fatto tornare al lavoro i suoi già dalla giornata di martedì, in vista del match di domenica a Palermo. I clivensi si troveranno di fronte l’ex Corini, che in riva all’Adige ha allenato molti dei giocatori ancora presenti nella rosa del Chievo.

CHIEVO: DISAMINA TATTICA IN VISTA DI PALERMO

Per la partita del Barbera il tecnico gialloblu avrà finalmente tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta per Cacciatore che deve scontare ancora un turno di squalifica. Al suo posto a destra ci sarà nuovamente Frey, reduce dalla bella prova contro il Genoa. A sinistra ci sarà il solito Gobbi, che con l’assenza di Cacciatore dovrebbe partecipare maggiormente alla fase offensiva. Dainelli guiderà la difesa e sarà affiancato probabilmente ancora da Gamberini, che a forza di buone prestazioni ha soffiato il posto a Cesar. Lo sloveno però scalpita dopo l’ottima partita in Coppa Italia contro il Novara, e Maran ha più volte dimostrato che le gerarchie per quanto riguarda i difensori centrali sono soggette a rapidi mutamenti. Il centrocampo sarà guidato da un Radovanovic in crescita, ma sempre poco utile a livello fantacalcistico. Le due mezzali saranno Castro e un recuperato Hetemaj, con De Guzman che tornerà a sedersi in panchina. Birsa, che vorrà farsi perdonare l’errore dal dischetto contro il Genoa, agirà come di consueto dietro le punte. La coppia d’attacco sarà formata da Meggiorini e Inglese, anche se Pellissier e Floro Flores provano a insidiarne la titolarità.

CHIEVO INTERVISTE: SORRENTINO E RADOVANOVIC

Il portiere gialloblu Stefano Sorrentino ha parlato a “L’Arena” del prossimo incontro di Palermo: “I sentimenti in certe occasioni bisogna metterli da parte. Sarò felice di rivedere tanta bella gente, sono molto felice di tornare al Barbera. È uno stadio in cui ho dato tanto e ricevuto tantissimo. I sentimenti, mi ripeto, dovranno valere però fino ad un certo punto. Ora sono il portiere del Chievo, anche se non dimenticherò mai Palermo e i palermitani. Corini? Siamo stati insieme per pochi mesi qui in gialloblu. Il passato però non conta, domenica sarà una partita vera. E come sempre conteranno solamente i punti. Sarà una gara importantissima anche per noi, dobbiamo trasformare il nostro grande lavoro settimanale in punti. Quella di domenica può essere una grande occasione, la classifica impone ancora di correre per avvicinare la salvezza. Ma non dobbiamo fare la corsa su nessuno, dobbiamo essere noi stessi”.

Anche Ivan Radovanovic aveva parlato di Palermo subito dopo la partita col Genoa: “Io mi tengo stretto questo punto: dobbiamo considerare questo pareggio in modo positivo, dato che è stato ottenuto contro un’ottima squadra come il Genoa. A Palermo ci aspetta una guerra, ma noi siamo pronti perchè siamo spesso usciti a testa alta da partite di questo tipo. Obiettivi? Pensiamo alla salvezza e ad allenarci sempre bene nel nostro bellissimo centro. Solo dopo la salvezza raggiunta possiamo pensare a qualcosa di più importante”.

FANTAPILLS

fantapills_03– Sorrentino: il portiere gialloblu vivrà una giornata particolare. Gli stimoli gli daranno un’ulteriore carica, e viste le difficoltà del Palermo potrebbe essere una buona idea schierarlo nonostante giochi in trasferta.

– Meggiorini: è stato probabilmente l’attaccante migliore contro il Genoa, tanto movimento e quella spettacolare traversa che avrebbe meritato una miglior fine. Segnali di ripresa che potrebbero continuare al Barbera.

– Birsa: quella di lunedì non è stata la sua miglior partita. Oltre al rigore calciato alto ha anche gestito male parecchi palloni. Avrà una voglia matta di farsi perdonare, ci aspettiamo un Birsa completamente diverso a Palermo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy