Napoli: James Rodriguez, non convocato da Zidane, è sempre più vicino

Napoli: James Rodriguez, non convocato da Zidane, è sempre più vicino

Il nome di James Rodriguez non appare nella lista dei convocati da Zidane per l’amichevole tra Real Madrid e Red Bull Salisburgo.

di Patrizia Monaco
Napoli: James Rodriguez, non convocato da Zidane, è sempre più vicino

SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport!


Non si sapeva più cosa pensare riguardo alla trattativa che da settimane infiamma il calciomercato estivo, ovvero quella relativa al possibile passaggio di James Rodriguez dal Real Madrid al Napoli: l’ottimismo iniziale stava ormai lasciando spazio ad un po’ di comprensibile scetticismo da parte dei tifosi partenopei ma le notizie delle ultimissime ore potrebbero riaccendere l’entusiasmo generale. Sì perché, stando a quanto riportato da Sky Sport, il calciatore colombiano sarebbe sempre più vicino alla società di De Laurentiis, il quale starebbe preparando l’affondo decisivo per assicurarsi le prestazioni del classe 1991.

JAMES RODRIGUEZ FUORI DALLA LISTA DEI CONVOCATI

In tal senso, giungono poi notizie confortanti da Madrid: stamattina sono stati infatti resi noti i nomi dei calciatori del Real convocati da Zidane per l’amichevole di stasera contro il Red Bull Salisburgo. Ebbene, nella lista non appaiono i nomi di Gareth Bale, Mariano Diaz e, appunto, quello di James Rodriguez che a questo punto sembra essere sempre più lontano dai blancos.

Già nelle prossime ore potrebbero esserci dei risvolti decisivi riguardo la trattativa tra Napoli e Real, per la gioia di Ancelotti che avrebbe così a disposizione un suo pupillo, pronto ad infiammare il cuore dei tifosi azzurri. La proposta di De Laurentiis, al momento, si aggira intorno ai 7 milioni per il prestito e ai 35 milioni per il diritto di riscatto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy