Milan, su Donnarumma torna il PSG

Milan, su Donnarumma torna il PSG

Leonardo avrebbe scelto il numero 1 milanista come nuovo portiere per il club parigino.

di Claudio Caprioli, @ClaudioCapriol4
Donnarumma, il Milan pensa alla plusvalenza: il portiere verso il PSG?

Donnarumma-PSG una telenovela senza lieto fine. Così sembrava essere almeno fino a qualche giorno fa. Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport però, alla storia Gigio-Paris Saint Germain si potrebbe aggiungere un nuovo capitolo. Il nuovo DS parigino Leonardo sembrerebbe infatti intenzionato a puntare tutto sul numero uno della Nazionale italiana per il ruolo da titolare della squadra campione di Francia.

Le due società avevano già provato ad intavolare una trattativa nel mese di giugno. Il PSG aveva offerto 20 milioni più il cartellino del portiere francese Areola. Offerta rimandata direttamente al mittente dal Milan, che riteneva troppo alta la valutazione del portiere del PSG e quindi chiedeva un conguaglio economico più elevato.

LA NUOVA POSSIBILITÀ

Tuttavia, Gigio Donnarumma non è ritenuto incedibile dalla società rossonera. Questo è il diktat che emerge dalle dichiarazioni dalla nuova dirigenza milanese, che ritiene ogni giocatore della rosa sacrificabile di fronte ad un’offerta irrinunciabile. Nonostante la pressione del financial fair play si sia leggermente affievolita con la rinuncia alla prossima Europa League, il Milan ha sempre la necessità di tenere sotto controllo i propri bilanci. E questo non sarebbe un segreto nemmeno per il PSG, che attenderebbe solamente l’incasso monstre della cessione di Neymar per poi rilanciare con la cosiddetta offerta irrinunciabile.

Ma a quanto ammonterebbe questa offerta irrinunciabile? Dal club rossonero trapela che Gigio Donnarumma non lascerebbe Milano per meno di 50 milioni cash. A sostegno della trattativa ci sarebbe  anche il problema del rinnovo contrattuale del portiere. Attualmente Gigio guadagna 6 milioni netti per i prossimi due anni. Pertanto se il portierone restasse in rossonero, affronterebbe la stagione 2020-2021 in scadenza di contratto, situazione non gradita da entrambe le parti. Pertanto sarebbe necessario un rinnovo con successivo adeguamento contrattuale, soluzione che attualmente non sarebbe nelle intenzioni del club rossonero.

Questo stallo sul rinnovo contrattuale potrebbe svolgere un ruolo fondamentale all’interno di questa trattativa che entrerà nel vivo nei prossimi giorni. Non ci resta che aspettare per vedere se questa telenovela avrà il lieto fine.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy