Milan, Maldini: gli obiettivi di mercato e le rivoluzioni tattiche

Milan, Maldini: gli obiettivi di mercato e le rivoluzioni tattiche

Alcune possibili strategie di mercato di quello che a ore sarà il neo dt rossonero.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Dopo alcuni giorni di riflessione, Paolo Maldini sembra aver deciso: accetterà la proposta fattagli da Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, e sarà il nuovo direttore tecnico dei rossoneri. Sostituirà la sedia lasciata vacante da Leonardo e sarà affiancato da un direttore sportivo ancora da nominare. La leggenda del Diavolo dovrà quindi svolgere un ruolo delicato e avrà poteri importanti sul mercato estivo rossonero. Andiamo a vedere alcune anticipazioni su quelle che potrebbero essere le future scelte di Maldini.

MALDINI, GIAMPAOLO E I BIG

La prima fondamentale decisione di Maldini sarà il nodo allenatore da sciogliere, anche se con tutta probabilità il nuovo tecnico del Milan dovrebbe essere Marco Giampaolo, in rotta con la Samp e che attende solamente la chiamata rossonera.

Poi le mosse dell’indimenticato numero 3 milanista si concentreranno sul mercato, in piena condivisione col futuro allenatore, staff tecnico e proprietà. Prima di tutto, bisognerà capire quali giocatori potranno essere piazzati sul mercato come possibili pedine di guadagno. Secondo La Gazzetta dello Sport, Kessiè può finire sulla lista dei partenti per gli evidenti motivi caratteriali mostrati in questa stagione, più che per questioni tecniche. Anche la posizione di Çalhanoglu è da valutare, considerando che Gattuso, suo principale estimatore, non è più allenatore del Milan.

Diverso il caso di Suso, che ha una clausola rescissoria di circa 40 milioni di euro e sulla quale Maldini dovrà pronunciarsi. Il nuovo dt, sempre in base a quanto riporta la Gazzetta, ha messo nel mirino però gli obiettivi: si parla di un difensore centrale che dovrebbe sostituire il partente Musacchio, due centrocampisti da valutare attentamente assieme a Giampaolo, e un esterno. Con una possibile novità collegata allo scacchiere tattico dell’ex tecnico dell’Empoli: amante del 4-3-1-2, Giampaolo potrebbe dare a Paquetà le chiavi della trequarti rossonera, per il brasiliano che diventerebbe il numero 10 del Milan del futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy