Lazio, Lotito: “Abbiamo rinnovato con Inzaghi. Milinkovic? Faremo il necessario”

Lazio, Lotito: “Abbiamo rinnovato con Inzaghi. Milinkovic? Faremo il necessario”

Le dichiarazioni del Presidente biancoceleste a Radio Uno.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

In un’intervista rilasciata poco fa ai microfoni di Radio Uno, Claudio Lotito ha annunciato il tanto atteso rinnovo con Simone Inzaghi e ha fornito alcune importanti riflessioni in ottica mercato. In tal senso, i fari sono puntati su due pedine fondamentali dello scacchiere tattico della Lazio, vale a dire Ciro Immobile e Sergej Milinkovic-Savic.

LE DICHIARAZIONI DI LOTITO

Sul rinnovo di Inzaghi: “Abbiamo rinnovato il contratto con Simone Inzaghi, un rinnovo che, nonostante le cose dette dalla stampa, era nell’ordine delle cose. Io non ho mai fatto intendere un epilogo diverso da questo. Ora ripartiamo tutti insieme, per raggiungere gli obiettivi che da 3 anni avevamo alla portata e non abbiamo mai raggiunto. Mancano gli aspetti formali, ma è tutto fatto. Non mi sono mai preoccupato dei rumors, conosco Inzaghi e la nostra è una grande famiglia. Abbiamo un rapporto che va oltre l’aspetto lavorativo ed insieme abbiamo convenuto di poter proseguire insieme. Per noi non c’è stata mai esitazione in questo senso, poi è prevalso lo spirito di appartenenza comune. La Juventus? Non entro nel merito del vero o non, ma contatti diretti io non ne ho mai avuti. Quello che conta è aver creato un’armonia ed aver messo le basi per una nuova organizzazione volta al miglioramento della squadra”.

Su Immobile: “La società non lo ha mai messo in discussione. Ha fatto un numero di gol di tutto rispetto. Lo scorso anno ha fatto tantissimi gol ed era candidato alla Scarpa d’Oro, quest’anno non è stato così e c’è stata una flessione, ma ciò non toglie che resta un giocatore di valore. La società non ha mai messo in discussione le qualità ed il suo senso di appartenenza”.

Su Milinkovic-Savic: “Abbiamo allestito un programma, vedremo cosa sarà funzionale al raggiungimento degli obiettivi. Lo scorso anno abbiamo declinato delle offerte, quest’anno faremo quello che sarà necessario affinché i giocatori abbiano gli stimoli giusti per stare qui. Le voci di mercato? Si vince tutti insieme e si perde tutti insieme, il risultato è un mix che nasce dallo sforzo di tutte le componenti, che partono dalla squadra e dallo staff fino ad arrivare ai tifosi che sono il dodicesimo uomo in campo e che quest’anno non sempre ci hanno sostenuto. Serve coesione di tutto l’ambiente”.

Sul rinnovamento della rosa: “Ci sarà quello che serve che ci sia, sulla base non dei nomi ma delle necessità tecniche per attuare il programma prefissato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy