Jonathan Silva: la scheda Fantacalcio del nuovo terzino della Roma

I giallorossi piazzano un colpo a sorpresa nell’ultimo giorno di mercato. Scopriamo chi è questo Jonathan Silva, chiamato a sostituire Emerson Palmieri.

di Kenny Padulano, @KTeamLegend

La Roma saluta Emerson Palmieri, ufficialmente passato al Chelsea per 20 milioni di euro più 9 di bonus, e accoglie Jonathan Silva. Ecco il comunicato ufficiale del club giallorosso:

Il Club rende noto di aver sottoscritto con lo Sporting Clube de Portugal il contratto per l’acquisizione a titolo temporaneo dei diritti alle prestazioni sportive del difensore fino al 30 giugno 2018. L’accordo prevede inoltre il diritto di opzione per l’acquisizione dei diritti a titolo definitivo.

Un nome poco conosciuto, magari lo ricorderanno i tifosi della Juventus che lo hanno affrontato in Champions League lo scorso 31 ottobre, motivo per cui a proposito Silva non può giocare in Champions con la Roma quest’anno. Ha scelto il numero 33, lasciato proprio da Emerson Palmieri. Vediamo di scoprire meglio le sue caratteristiche e se può valere la pena puntarlo al Fantacalcio.

DAL BRASILE ALL’ARGENTINA

Saluta un brasiliano, come Emerson, entra un argentino. Jonathan Silva, nato a La Plata il 29 giungo del 1994, ma con passaporto italiano, è cresciuto nell’Estudiantes dove ha fatto i suoi esordi come terzino sinistro. Piede mancino, si è messo subito in mostra per le sue buone doti tecniche, il tiro dalla distanza e la spiccata velocità. Non è possente fisicamente, 178cm, ma agile e propenso alla spinta. Caratteristiche che lo hanno fatto apprezzare dallo Sporting Lisbona che nel 2014, a soli 20 anni, ha deciso di portarlo in Portogallo dopo 54 presenze e 4 assist all’Estudiantes mettendo su di lui una clausola rescissoria di addirittura 45 milioni di euro.

LISBONA E IL RITORNO IN ARGENTINA

Allo Sporting però è stato un anno mezzo ed ha soprattutto deluso le attese. Vista la giovane età non è il titolare della corsia di sinistra e nella massima serie del campionato portoghese colleziona 21 presenze con 1 gol e 2 assist. Dopo un anno e mezzo si decide di rimandarlo in argentina, a richiederlo è il Boca Juniors che lo tiene per due stagioni in prestito nelle quali realizza 27 presenze anche qui con 1 gol e 2 assist. Rientra allo Sporting questa estate, inizia bene la stagione (6 presenze in Liga Nos e 4 in Champions League) poi si infortuna ed è fermo dal 5 novembre per una lesione al legamento interno del ginocchio destro. Anche se stando ai bollettini medici dovrebbe essere pronto per rientrare ora tanto che era tornato ad allenarsi con i compagni. Per lui, che sembrava davvero promettere bene a 20 anni, anche due convocazioni con la nazionale maggiore dell’Argentina.

COSA ASPETTARSI DA LUI AL FANTACALCIO

E’ chiaro che sulla quella corsia davanti a lui c’è Kolarov, e Jonathan Silva non ha le caratteristiche per poter mettere in discussione il grado di titolare del serbo. Quindi sarà la sua riserva quando l’ex Manchester City avrà bisogno di rifiatare, come è apparso in queste ultime uscite. Starà al giovane argentino impressionare subito allenatore e compagni per meritarsi la fiducia e qualche occasione da titolare. Però i suoi numeri non ci raccontano di un terzino dal bonus facile. I suoi gol sono arrivati con tiri dalla distanza, ma parliamo di sole due reti. E i 4 assist in questi 4 anni tra Sporting e Boca non fanno certo urlare al colpaccio. Attenzione poi all’aspetto cartellini gialli: nelle sue 135 partite complessive in carriera da professionista ha già collezionato 26 cartellini gialli e 3 espulsioni, tutte per doppia ammonizione. Un dato un po’ troppo alto sicuramente. Si può valutare il suo acquisto solo se avete Kolarov e volete avere la certezza del voto, anche se l’argentino dovrà convincere Di Francesco di meritare il posto più di Juan Jesus o di Peres e Florenzi spostati sulla fascia opposta, che restano soluzioni di ripiego interne che il tecnico già conosce.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy