Calciomercato Hellas, Gustafson primo della lista con tanti riscatti

Calciomercato Hellas, Gustafson primo della lista con tanti riscatti

Primi movimenti di mercato in casa degli scaligeri neopromossi domenica in Serie A

di Carlo Cecino

Il triplice fischio che ha garantito l’immediato ritorno dell’Hellas Verona in Serie A dopo un anno di purgatorio in B è arrivato domenica sera alle 23:00, e dopo quattro giorni la dirigenza veronese sta già lavorando ininterrottamente sul mercato. L’obiettivo è migliorare la rosa e avere un buon telaio da consegnare all’allenatore che affronterà la massima serie. A tal proposito, deve ancora arrivare la conferma di Aglietti.

E gli uomini di mercato dell’Hellas hanno messo in cima alla lista dei desideri il ritorno del centrocampista svedese Samuel Gustafson. In prestito secco dal Torino, l’equilibratore della mediana è stato punto fermo dello scacchiere tattico di Aglietti nell’ultimo periodo, ed ora è tornato ai granata. Nei piani di Mazzarri però, secondo l’Arena di Verona, Gustafson avrebbe un ruolo marginale ed ecco quindi che il gigante della Svezia, il cui contratto col Toro scadrebbe nel giugno 2020, vorrebbe rientrare all’Hellas. Mancherebbe da stabilire, in base agli accordi tra le due società, la probabile formula di cessione di Gustafson dal Toro agli scaligeri.

LE ALTRE TRATTATIVE IN CASA HELLAS

Non solo Gustafson, ma il ds Tony d’Amico sta monitorando molte altre trattative di mercato. Sempre stando a l’Arena di Verona, sono automatici i riscatti, certi dopo aver raggiunto la promozione, di Di Gaudio, Ragusa e Marrone. Mentre rientreranno dai prestiti Boldor dal Foggia, Cissè dal Carpi e Calvano dal Padova. Probabile che l’Hellas decida di rimandarli in prestito.

Situazione particolare invece quella del centrocampista Colombatto. Il Cagliari l’anno scorso lo mandò al Verona in prestito, includendo il riscatto per l’Hellas, ma anche il controriscatto per i sardi. I veronesi ora dovrebbero sborsare quattro milioni per assicurarsi le prestazioni dell’argentino, troppi, secondo l’Arena, per le casse della società scaligera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy