Brescia, si lavora per Giaccherini, Basta e Zapata

Brescia, si lavora per Giaccherini, Basta e Zapata

Le rondinelle neopromosse cercano i primi rinforzi per la Serie A

di Carlo Cecino

Dopo otto anni di Purgatorio il Brescia è ritornato in Serie A. E smaltiti i festeggiamenti per la magica promozione della squadra guidata da Eugenio Corini, la dirigenza bresciana sta lavorando per rinforzare la rosa con elementi di esperienza nella massima categoria italiana.

Il primo nome in cima alla lista è quello di Emanuele Giaccherini: il trequartista è una richiesta esplicita espressa da mister Corini al patron Cellino, stando al quotidiano BresciaOggi. E il Giak avrebbe dato il benestare all’affare, convinto dal progetto e dal poter essere allenato da Corini. Ora deve convincersi anche Cellino, che vorrebbe anche lanciare il pupillo di casa Brescia Spalek. Corini avrebbe anche chiesto un altro elemento in forza al Chievo: si tratta di Perperim Hetemaj, che ha già giocato col Brescia in Serie A nel 2011.

Sia Giaccherini che Hetemaj hanno il contratto in scadenza il 30 giugno 2020, indi per cui i clivensi potrebbero vendere i loro prezzi pregiati adesso per incassare conguagli importanti, prima che vadano in scadenza contrattuale.

GLI ALTRI MOVIMENTI DEL BRESCIA

Sempre secondo BresciaOggi, le Rondinelle starebbero pensando per la difesa a Cristian Zapata del Milan. Il centrale colombiano è in scadenza di contratto e dovrà valutare la proposta biennale dei bresciani. Su Zapata si è mosso anche il Bologna. Un altro giocatore con un profilo importante in Serie A ed in uscita dalla sua squadra è Dusan Basta. Il serbo non dovrebbe rinnovare con la Lazio e potrebbe arrivare alla corte di Cellino a parametro zero.

Il Brescia sta anche sondando alcune piste per infoltire il reparto d’attacco di Corini: le piste più seguite sono quelle che portano a Mattia Destro del Bologna, Alberto Paloschi della Spal, e Marco Sau della Sampdoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy