Calciomercato, Inter: il PSG vuole Icardi, e Cavani?

Calciomercato, Inter: il PSG vuole Icardi, e Cavani?

Le due società preparano una doppia operazione slegata, che permetterebbe al PSG di acquistare Icardi e all’Inter di sostituirlo con Cavani

di Mauro Maccioni

L’asse Parigi-Milano è sempre stato caldo, ma mai così tanto come in questi ultimi giorni. Ieri era circolata la notizia dell’offerta del PSG per chiudere l’affare Icardi. Non più i 70 milioni iniziali, bensì si trattava di un’ipotetica offerta di 50 milioni più bonus. Ipotetica, appunto, perché è già stata smentita. Quello che è sicuro è che il PSG abbia intenzione di provarci: mancano da definire le modalità.

ICARDI IN FRANCIA

Come detto, anche se non ci sono state offerte ufficiali, sembra che il PSG sia orientato a muoversi su queste cifre. Cifre che, per l’Inter, sono basse. Infatti, i nerazzurri vogliono mantenere la parte fissa – i 70 milioni inizialmente pattuiti – senza scendere troppo con i saldi. Uno sconto è probabile che ci sarà, dato che conviene a tutti. L’Inter, con il ritorno di Icardi, avrebbe un problema da risolvere: un piccolo sconto sul cartellino potrebbe essere concesso senza problemi. In ogni caso non si parla di cifre esagerate, e una buona soluzione “mezzana” potrebbe essere un’offerta da circa 60 milioni più bonus. Ma si parla di teorie. Quello che è certo è che il PSG vuole riscattare Icardi.

E CAVANI IN ITALIA

Dall’altra parte troviamo un’altra questione da risolvere per ambo le squadra. Se la trattativa andasse in porto, l’Inter dovrebbe sostituire l’argentino, mentre il PSG dovrebbe liberarsi di un esubero, tale Cavani. Il Matador è in scadenza di contratto e, nonostante fossero filtrate delle indiscrezioni sul rinnovo, alla fine non se n’è fatto nulla. Per questo l’uruguaiano sta cercando una nuova squadra: su di lui Atletico Madrid, Inter Miami e, appunto, Inter. Il problema che rallenta un po’ la trattativa è lo stipendio, con Cavani che prende 12 milioni annui. L’Inter, dal canto suo, ha fissato un limite massimo a 7,5 milioni, ovvero lo stipendio di Lukaku e Eriksen, i due top player. Pensare di mantenere le cifre attuali è impensabile, soprattutto in questo momento. In ogni caso, i nerazzurri ci provano e osservano con attenzione, con Conte che, nonostante lo voglia, non gradirebbe l’arrivo di un giocatore motivato solo da i soldi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy