Cagliari, Nainggolan si ferma: Verona a rischio

Il Ninja ha avvertito un fastidio al polpaccio destro che potrebbe fargli saltare la ripresa

di Mauro Maccioni

La notizia del giorno è la seguente: Nainggolan si è fermato. Zenga, allenatore del Cagliari, nel mescolare il calderone degli esperimenti, sbuffa al solo pensare di dover fare a meno di lui. Il Ninja è uno dei giocatori più importanti della squadra e la sua assenza alla ripresa potrebbe pesare.

POLPACCIO ED ESAMI

Nainggolan ha avvertito un dolore al polpaccio destro, che alla lunga lo ha costretto ad abbandonare la sessione di allenamento. Non sembra essere nulla di grave, ma è necessario qualche giorno di riposo per valutare l’effettiva portata dell’infortunio. Potrebbe trattarsi di un semplice affaticamento, ma nel caso in cui il dolore persistesse, allora sarebbero necessari degli esami per verificare la presenza di una lesione. O per scongiurarla, in base ai punti di vista. In ogni caso, Nainggolan potrebbe essere costretto a rimanere a riposo per 2 settimane, impedendogli di esserci alla ripresa. Stessa sorte ma per ragioni diverse capita a Joao Pedro, squalificato per la prima partita.

Il Cagliari, che potrebbe fare a meno di Nainggolan oltre che del brasiliano, si augura che l’infortunio non sia grave. E Zenga, per evitare di pensarci, mischia con ancora più forza dentro al calderone. Con l’obbiettivo di valorizzare gli ingredienti a disposizione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy