Brescia, rompicapo difesa in vista della Fiorentina: stiramento per Chancellor. Lopez medita cambio modulo

Brescia, rompicapo difesa in vista della Fiorentina: stiramento per Chancellor. Lopez medita cambio modulo

Il tecnico uruguaiano dovrà fare i conti con tantissime assenze in vista della sfida di campionato contro la Fiorentina

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Al netto della vicenda Balotelli che si arricchisce, di giorno in giorno, in nuovi capitoli che evidenziano sempre più lo strappo tra società e calciatore in casa Brescia non vi è pace. Le ultime notizie, riportate da La Gazzetta dello Sport, raccontano, infatti, di un’ecatombe difensiva: contro la Fiorentina, Lopez non potrà contare su Chancellor, difensore rivelazione del torneo (22 presenze e 3 reti), stirato. E su Cistana, ancora convalescente.

Una coperta così corta che il tecnico uruguaiano ha provato nel cuore della retroguardia due giocatori di diverso ruolo come Bisoli e Dessena, quest’ultimo il più propenso ad affiancare il baby Papetti (classe 2002) in vista del match contro la Viola. L’unico centrale di ruolo è l’esperto Gastaldello, quasi 37 primavere e con ultima gara giocata a fine ottobre contro l’Inter. Lopez confida in buone novità dall’infermeria e nei progressi di Dessena in questa nuova veste.

TANTA ABBONDANZA NEGLI ALTRI RUOLI
Tante scelte, invece, dalla cintola in su: a centrocampo Tonali, Bisoli e uno tra Ndoj e Bjarnason potrebbero formare il terzetto in mediana; in attacco Lopez può vantare numerose soluzioni che dipenderanno dallo schieramento tattico da adottare: o una punta con due trequartisti alle spalle (atteggiamento prudente) o due punte con un solo fantasista in supporto (atteggiamento più offensivo). Scalpitano Torregrossa e Donnarumma, i due attaccanti che hanno condotto in massima serie le Rondinelle con Zmhral, Skrabb e Ayè pronte a ruotare, in base agli incastri scelti da Lopez.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy