Brescia, Lopez: “Joronen e Tonali tornano a disposizione”

Brescia, Lopez: “Joronen e Tonali tornano a disposizione”

Il tecnico delle Rondinelle ha parlato alla stampa alla vigilia della trasferta a Napoli.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Diego Lopez

Contro la Juventus non sono stati raccolti punti, ma la buona prestazione messa in campo dal Brescia lascia ben sperare Diego Lopez. Nell’anticipo di domani in quel di Napoli, il neo-tecnico ritroverà alcuni dei suoi uomini migliori che proveranno a ad agguantare un risultato utile in termini di classifica e salvezza.

LE PAROLE DI LOPEZ

Sulle condizioni della squadra: “Joronen, Tonali e Gastaldello sono a disposizione. Con la Juve è stata una partita particolare, la prestazione è stata positiva. Con l’espulsione è diventato tutto più difficile. Fino al gol la squadra stava bene, è rimasta in partita sempre. Bjarnason ha avuto un’occasione importante, la squadra è migliorata anche difensivamente”.

Sui risultati in casa: “Bisogna volere la vittoria, serve cattiveria e concentrazione nei minuti finali. Vedendo le partite precedenti, è in quei momenti che manca qualcosa”.

Sulla partita: “Speriamo il Napoli sia distratto dalla Champions. Per noi sarà una partita importante, perché può cambiare il nostro futuro. Non è l’ultima spiaggia, ma è una partita fondamentale. Noi dobbiamo essere bravi, dobbiamo abituarci a giocare con questa pressione. Ci siamo messi da soli nelle difficoltà e dobbiamo avere la personalità per venirne fuori. Dobbiamo vedere ciò che facciamo in casa noi. Domani sarà una partita in cui bisogna giocare e serve personalità per farlo”.

Su Balotelli: “È sempre rimasto con la testa sul campo. Se gioca, vuol dire che sta bene. Io non posso andare contro la squadra e mettere un giocatore non concentrato. Fuori dal campo non seguo nessuno, e il ragazzo è concentrato sul campo. Cosa si può fare per aiutarlo di più? I centrocampisti devono aiutare, molte volte non abbiamo avuto la forza di andare avanti. Siamo arrivati al tiro contro la Juve e anche Mario ha avuto una punizione importante. Dobbiamo cercarlo di più”.

Su Skrabb: “Sta crescendo, ma non è semplice inserire un giocatore che viene da fuori. Non vale solo per lui, vale per tutti gli stranieri del nostro campionato”.

Sul 4-3-3: “Si può anche variare, ma soprattutto bisogna capire chi c’è a disposizione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy