Brescia, ecco come giocheranno le Rondinelle con Fabio Grosso

Brescia, ecco come giocheranno le Rondinelle con Fabio Grosso

Ufficializzato il nuovo allenatore, ecco i giocatori che potrebbero essere i titolari

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Il Brescia Calcio ha ufficializzato il nuovo allenatore che ha preso il posto dell’esonerato Corini. Si tratta dell’ex Campione del Mondo 2006 Fabio Grosso. Allenatore dal 2013, ha iniziato la sua carriera sulla panchina della Juventus Primavera vincendo il Torneo di Viareggio nel marzo 2016 e raggiungendo la finale di Coppa Italia Primavera e Campionato Primavera sempre nella stessa stagione.

La prima panchina da professionista arriva nella stagione 2017/18 con il Bari in serie B raggiungendo i play-off dopo il sesto posto in campionato. Play-off terminati subito per la squadra pugliese complice la sconfitta rimediata a Cittadella e rescissione consensuale del contratto per l’allenatore. Sempre la Serie B vede Fabio Grosso sulla panchina del Verona nella stagione successiva, quando arriva l’esonero dopo la sconfitta con il Livorno. Ora la prima panchina in A con il Brescia.

GROSSO E IL BRESCIA, QUALE MODULO?

Da sempre amante del 4 – 3 – 3, Fabio Grosso nelle esperienze sulle panchine del Bari e del Verona ha utilizzato spesso questo modulo, ma la rosa del Brescia non lo permette per mancanza di giocatori inclini soprattutto al ruolo di esterni offensivi. Il modulo di partenza sarà quindi un 4 – 3 – 1 – 2 con le “rondinelle” che conoscono già questo tipo di gioco.

GROSSO E IL BRESCIA, I POSSIBILI TITOLARI

Difficile se non impossibile vedere un avvicendamento in porta con Joronen che manterrà il ruolo di estremo difensore con Alfonso e Andrenacci rispettivamente secondo e terzo portiere.

La difesa a 4 vedrà confermato sul versante destro Sabelli, uno dei pochi a salvarsi in questo inizio di campionato per il Brescia, mentre nel ruolo di terzino sinistro ci sarà un ballottaggio tra Martella, reduce da diversi problemi fisici che ne hanno minato la titolarità, e Mateju con il primo che parte avvantaggiato. Cistana e Chancellor, al rientro dall’infortunio, saranno confermati difensori centrali, con Gastaldello e Mangraviti prime riserve. Ancora da scoprire Magnani, oggetto misterioso di questo inizio di campionato.

Confermato in mezzo al campo Tonali, altro giocatore che si è messo in mostra in questo inizio di campionato, con Bisoli che agirà nel ruolo mezzala destra. La prima “sorpresa” del nuovo Brescia di Grosso potrebbe essere Ndoj nel ruolo di mezzala sinistra con il giocatore che ha saltato per infortunio questa prima parte di stagione. Romulo possibile trequartista, con Zmrhal e Spalek relegati in panchina.

Punto di riferimento per l’attacco del Brescia di Grosso sarà Mario Balotelli, con Donnarumma che agirà al fianco di SuperMario, ma con Torregrossa che potrebbe essere la “sorpresa” appena si riprenderà dall’infortunio visto che piace molto al nuovo allenatore. Più indietro nelle gerarchie offensive Aye e Matri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy