Atalanta, rebus tra i pali: Gollini scala le gerarchie mentre Berisha…

Atalanta, rebus tra i pali: Gollini scala le gerarchie mentre Berisha…

Dopo cinque partite consecutive tra i pali della dea il portiere italiano può essere considerato il titolare della squadra di Gasperini?

di Damiano Fagotti, @damiano_fagotti

Arriva da un anno di silenzioso apprendistato ed è pronto a prendersi la porta dell’Atalanta. Pierluigi Gollini, ventitreenne portiere emiliano riscattato in estate dagli inglesi dell’Aston Villa, ha giocato lunedì sera all’Olimpico la sua quinta partita consecutiva a difesa dei pali orobici. Uno score decisamente alto, per quella che ai nastri di partenza era la riserva del navigato portiere ex-Lazio Etrit Berisha.

GASPERINI: “ALTERNERÒ GOLLINI E BERISHA CON IL BUSSOLOTTO”

L’origine dell’alternanza tra i due estremi difensori della squadra bergamasca risale già alla passata stagione, quando Berisha, dopo aver toccato nella magica annata 2016/2017 i suoi massimi di rendimento, è tornato ad essere un portiere altalenante tra il miracolo e l’errore. In questo scenario, per il talentuoso seppur giovane Gollini, è stato più facile ritagliarsi uno spazio che Gasperini gli concedeva solitamente in concomitanza degli impegni infrasettimanali degli orobici. La stagione attuale, che segue le insistenti voci che volevano Berisha partente per Lille, sembrava partita sulla falsa-riga della precedente, salvo poi arenarsi in una situazione in cui definire Gollini il “nuovo titolare” della porta bergamasca sembrerebbe, almeno basandoci sulle ultime partite disputate, molto vicino alla realtà.

A riportare sulla terra i sogni dei fantallenatori che già vedevano nell’italiano un colpo low-cost in grado di assicurare loro la tenuta di una delle difese più attente del campionato, però, arrivano le parole di Gasperini nella conferenza pre-Frosinone:

“Ora gioca Gollini, ma ho due titolari e li alternerò quasi casualmente, con il bussolotto.”

Pre-tattica per tenere tutti sull’attenti o verità? “Ai posteri l’ardua sentenza”, verrebbe da rispondere. Eppure una possibile conferma, rimbalzata da più fonti nella giornata di oggi, di Gollini anche nella decisiva partita di ritorno contro il Copenaghen sarebbe un indizio da non trascurare. Il consiglio, considerando anche che sia l’albanese che l’italiano soffrono di mancanza di continuità nell’arco dei novanta minuti, è quella di puntare al Fantacalcio sulla coppia di portieri atalantini: con il Gasp in panchina meglio non escludere sorprese…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy