Focus On – Joachim Andersen, Sampdoria: la scheda fantacalcio

La Sampdoria si aggiudica le prestazioni di uno dei talenti più promettenti del proprio paese. A 21 anni Joachim Andersen avrà la possibilità di misurarsi con uno dei campionati più competitivi d’Europa

di Marcello Pelosi, @Marcello Pelosi

Arrivato a Genova in punta di piedi, Joachim Andersen è stato acquistato a titolo definitivo dalla Sampdoria per una cifra di poco superiore ai due milioni. A dispetto della giovane età, il calciatore vanta una buona esperienza anche in ambito internazionale, ma nonostante ciò potrebbe riscontrare ugualmente non poche difficoltà nell’inserirsi a pieno nei già rodati meccanismi di mister Giampaolo.


Titolarità: Insufficiente 
Salute: Ottima
Bonus: Buono
No Malus: Buono
Lega a 8: –
Lega a 10: –


JOACHIM ANDERSEN: CARATTERISTICHE TECNICHE

Classe 96′, 1 metro e 90 centimetri di altezza: Joachim Andersen sembrerebbe incarnare perfettamente lo stereotipo della giovane promessa di provenienza scandinava. Cresciuto calcisticamente nel Midtjylland, nel corso della propria breve carriera ha dimostrato di poter coniugare ad una struttura fisica imponente un discreto dinamismo e buone doti nella giocata d’anticipo. Piede educato e nazionale Under 21 danese, nel 2014 viene votato come migliore talento under 19 del proprio paese. Dopo un anno di apprendistato in seconda squadra, nel 2015 arriva l’esordio da titolare con la maglia del Twente, partita in cui sigla una delle due reti decisive per il 2-2 finale.
Complessivamente in carriera vanta una media di un ammonizione ogni 8 partite circa, mentre la scorsa stagione ha dimostrato una maturazione anche da questo punto di vista, mettendo a referto appena un cartellino giallo ed una espulsione. 22 presenze e 2 gol nell’ultimo campionato parlano di lui come di un giocatore abbastanza avvezzo alla marcatura, in grado di sfruttare le proprie doti da uomo d’area anche nella sedici metri avversaria.

QUALE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

È fuori da ogni dubbio che il calciatori possa rischiare di vedere davvero poco il campo, se non a salvezza conquistata. Emblematiche in tal senso le parole di Giampaolo nella conferenza stampa alla vigilia del match contro la Fiorentina: “Chiedo ai difensori di fare una fase difensiva in un certo modo: non sono nozioni che si apprendono dal giorno alla notte. Andersen, ad esempio, è arrivato ieri e riparte per la nazionale Under21: questo impara tutto a giugno dell’anno prossimo. Ovvio se è bravo, apprende prima. Ma è un investimento che guarda al futuro, noi dobbiamo lavorare sul materiale umano”.
Appare evidente dunque che il calciatore sia stato acquistato per dare manforte alla retroguardia doriana in un futuro tutt’altro che prossimo. Un acquisto di prospettiva, che al momento offre meno garanzie dei colleghi di reparto e che, a meno che non giochiate con le riconferme, ha davvero uno scarso appeal fantacalcistico. Viene a Genova a fare il quarto, motivo per cui il suo acquisto è sconsigliato anche nelle leghe più numerose.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy