Casa Juventus: Allegri affila le armi per il Sassuolo

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede bianconera.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Nell’attesa che si concluda definitivamente la sosta per le Nazionali, la Juventus è tornata a pensare seriamente al prossimo impegno di Campionato, in programma allo Stadium contro il Sassuolo sabato 10 settembre alle ore 18:00. Una partita, quella contro i neroverdi di Di Francesco, che si preannuncia spettacolare visto che entrambe le squadre vorranno portare a casa l’intera posta in palio prima di dedicarsi ufficialmente ai rispettivi cammini europei. Dal canto loro Massimiliano Allegri e i suoi ragazzi, seppur consapevoli di doversela vedere con un avversario agguerrito, che farà di tutto per rimediare alla sconfitta contro il Pescara per 3-0 inflittagli a tavolino dal giudice sportivo Tosel a causa del tesseramento anomalo di Antonio Ragusa, sono determinati a non commettere alcun passo falso che possa compromettere da un punto di vista psicologico anche il successivo esordio in Champions (previsto per mercoledì 14 settembre alle 20:45, ndr.). Pertanto, l’obiettivo numero uno per i bianconeri rimane quello di ripetere il successo guadagnato con la Lazio, soffrendo di meno e concretizzando di più, prima di dedicarsi anima e corpo alla preparazione anti-Siviglia. E, nel raggiungimento di tale obiettivo, Mister Max potrebbe contare sull’impiego di Mehdi Benatia e Gonzalo Higuain fin dal primo minuto di gioco, nonché sulla naturale conferma di quel Sami Khedira che sembra proprio essere a suo agio nella veste di bomber bianconero in questa nuova stagione appena iniziata.

JUVENTUS: REPORT ALLENAMENTO

In virtù di ciò, da qualche giorno allo Juventus Center di Vinovo si è ripreso a lavorare duramente per proseguire il cammino verso la conquista di una nuova vittoria casalinga. Martedì mattina, nonostante l’assenza di buona parte della rosa, ancora priva dei Nazionali italiani e di quelli sudamericani alle prese con gli ultimi appuntamenti ufficiali con le loro Selezioni che li terranno lontani da Torino ancora per qualche giorno, Massimiliano Allegri ha svolto un allenamento in piena regola con il resto del suo gruppo. Dopo il consueto riscaldamento iniziale, i Campioni d’Italia hanno affinato la tecnica nel possesso palla: spazio quindi a esercizi mirati ad alzare la pressione sui portatori di palla e a una serie di partitelle a campo ridotto incentrate sul medesimo obiettivo. Da segnalare la presenza tra i giocatori a disposizione di Mehdi Benatia e Paulo Dybala, rientrati entrambi anzitempo dai ritiri con le rispettive Nazionali. Da un lato, per motivi familiari, il difensore bianconero ha ottenuto il permesso di lasciare il suo Marocco, peraltro già qualificato per la prossima Coppa d’Africa che si disputerà in Gabon tra gennaio e febbraio 2017; dall’altro invece la Joya è stato costretto ad abbandonare la sua Argentina a causa dell’espulsione per somma di ammonizioni, rimediata nella sua gara d’esordio da titolare contro l’Uruguay, che gli è costata la squalifica nel successivo match contro il Venezuela.

JUVENTUS: REPORT INFORTUNATI

Nel frattempo sembrano non pervenire particolari preoccupazioni dal reparto infermeria, dove al momento, a parte i tre soliti noti, non si sono aggiunti nuovi pazienti. Rientrato l’allarme Barzagli, dato per spacciato dopo l’amichevole tra Italia e Francia e apparso invece in ottima forma nella partita valida per Russia 2018 e disputata dagli Azzurri contro Israele, pare proprio che i medici bianconeri debbano continuare a prestare soccorso soltanto agli infortunati di lunga data, quali Claudio Marchisio, Stefano Sturaro e Rolando Mandragora. Se il primo continua imperterrito nella sua lunga riabilitazione dopo la rottura del crociato che probabilmente lo costringerà a stare lontano dal terreno di gioco fino a novembre, i tempi di recupero degli altri due bianconeri rimangono ancora avvolti nel mistero. Recentemente, infatti, nessun comunicato ufficiale circa le condizioni attuali dei due ha fatto capolino sul sito della Juventus. Pertanto, sulla base di quanto divulgato finora dalla società, Sturaro avrebbe dovuto rientrare in gruppo già dai primi di agosto a seguito della distorsione del ginocchio destro con interessamento del legamento collaterale mediale subita a Euro2016 durante Italia-Germania, ma di fatto lo si è visto solo in allenamento. Al contrario, le ultime su Mandragora risalgono al 10 agosto, quando il club annunciò il buon esito dell’intervento chirurgico di riduzione e sintesi della frattura al quinto metatarsale del piede destro cui era stato sottoposto il calciatore, stimando in tre-quattro mesi il recupero per l’attività agonistica.

FANTAPILLS

fantapillsDani Alves – Lichtsteiner: escluso dalla lista Champions, lo svizzero riuscirà a strappare al brasiliano la maglia da titolare almeno in Campionato e, perché no, a regalare a se stesso e ai suoi fantallenatori qualche bell’assist e soprattutto qualcuna di quelle meravigliose reti a cui ci aveva abituato lo scorso anno?!?

– Sami Khedira: un antico proverbio recita: “Il lupo perde il pelo, ma non il vizio”. Beh Sami, inutile dirti che questo tuo nuovo vizio per il goal a noi piace tanto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy