GENOA, COME CAMBIA LA SQUADRA CON I NUOVI ARRIVI

Fantacalcio Genoa, come giocherà la compagine rossoblù: da Amiri a Gudmundsson al dualismo Piccoli/Destro…

GENOA, ITALY - JANUARY 22: Alexander Blessin head coach of Genoa looks on before the Serie A match between Genoa CFC and Udinese Calcio at Stadio Luigi Ferraris on January 22, 2022 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images)

Una vera e propria rivoluzione da parte del Genoa. La formazione ligure, soprattutto in attacco, presenterà una formazione completamente diversa rispetto a quella vista all'opera nella prima parte di campionato

Mario Ruggiero

Una squadra completamente rivoluzionata in tutti i reparti. Il Genoa si presenta ai nastri di (ri)partenza del campionato con diversi nuovi innesti. Tra acquisti e cessioni la squadra, ora, presenta una fisionomia completamente diversa, anche a livello tattico (3-5-2 per gran parte del campionato, al 4-3-3 visto nell'ultima uscita). A Alexander Blessin, terzo tecnico stagionale del Grifone, il compito di assemblare il tutto.

FANTACALCIO GENOA, COME GIOCHERA' LA COMPAGINE ROSSOBLU: DA AMIRI AL DUALISMO PICCOLI/DESTRO, GLI APPUNTI PER I FANTALLENATORI

Il trainer tedesco dovrebbe puntare sul 4-2-3-1, cambiando qualcosa rispetto a quanto visto all'opera contro l'Udinese. In porta Sirigu è confermato, dinanzi all'esperto estremo difensore italiano c'è spazio per uno dei tanti volti nuovi, Ostigard, affiancato da Vanheusden. Con Bani e Vasquez possibili altre soluzioni per la retroguardia: molto dipenderà dalle caratteristiche degli avversari e dai momenti di forma. Sulle fasce c'è Hefti sulla destra con Criscito sul versante opposto. Appena il capitano rientrerà dall'infortunio avrà un posto da titolare: può anche scalare al centro in caso di necessità. Cambiaso avrà le sue chance, al netto dell'espulsione rimediata contro i bianconeri. Al pari del promettente Calafiori, prelevato recentemente dalla Roma.

A centrocampo Badelj è stato abbastanza determinante contro l'Udinese. La sua esperienza è importante. Rovella e Portanova i giovani più interessanti, senza dimenticare l'apporto di Sturaro che può sempre essere utile e Frendrup, altro nuovo giocatore giunto in questa sessione. Saranno in cinque, quindi, a contendersi le due maglie in mediana. Sulla trequarti un notevole ventaglio di scelte: sulla destra occhio a Gudmundsson, ultimo volto nuovo della faraonica campagna acquisti rossoblù. Si tratta di un profilo che ha tanti bonus a disposizione, estremamente tecnico e anche rigorista (ma i tiri dagli undici metri sono compito di capitan Criscito, se è in campo); Amiri sarà il trequartista e potrà giocare mezzala, con compiti offensivi, in caso di necessità. Sulla sinistra Yeboah sembra scalzare tutti. Come riserve ci sono Hernani, a caccia di riscatto dopo una pessima prima parte di stagione e Ekuban, profilo che può adattarsi anche sulle corsie esterne. In avanti ci sarà un solo posto per il ruolo di punta. Via Caicedo, passato all'Inter, è arrivato Piccoli che, però, sembra essere in vantaggio rispetto a Destro. I due, inoltre, hanno caratteristiche simili da poter giocare anche insieme se dovesse servire nel corso della gara.

tutte le notizie di