Casa Bologna: incognita tra i pali contro il Cagliari

Casa Bologna: incognita tra i pali contro il Cagliari

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede rossoblu.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Dopo l’altalenante avvio di Campionato, che ha visto gli uomini di Donadoni imporsi per 1-0 sul Crotone e perdere miseramente per 5-1 contro il Torino, il Bologna si appresta ad affrontare il Cagliari nel match casalingo in programma domenica 11 settembre nell’anticipo delle 12:30, consapevole che per continuare a racimolare punti occorrono continuità e determinazione.

BOLOGNA: REPORT ALLENAMENTO

Mercoledì mattina, dunque, all’insegna di un’intensa preparazione atletica volta a garantire a Mister Donadoni e ai suoi ragazzi il conseguimento della vittoria contro il Cagliari, come già accaduto all’esordio con la neo-promossa Crotone. Pertanto l’intera compagine rossoblu, a cui ieri si sono finalmente riuniti anche Di Francesco e Masina, reduci entrambi dal ritiro con l’Under 21 e dalla sempre più certa qualificazione a Euro2017, data la vittoria per 3-0 su Andorra che ha visto anche la doppietta personale dell’attaccante bolognese, si è dedicata a una seduta d’allenamento prettamente incentrata sulla tecnica e sulla tattica e sfociata poi in una serie di partitelle a campo ridotto.

BOLOGNA: REPORT INFORTUNATI

Peccato solo per lo stato d’emergenza assoluta tra i pali del Bologna. Dopo il ko di Antonio Mirante, anche il suo sostituto Alfred Gomis va verso il forfait contro il Cagliari. Se da un lato infatti Mirante è alle prese con tutta una serie di esami clinici per far luce su alcuni seri problemi di salute che avevano fatto ipotizzare un prematuro addio alla carriera agonistica, scongiurato dai primi referti positivi, dall’altro pare proprio che quel Gomis ingaggiato a mercato quasi chiuso per sopperire all’assenza del compagno sia impossibilitato a giocare contro la compagine sarda per via di una frattura al dito mignolo della mano destra rimediata proprio durante l’allenamento di ieri. Ignoti i tempi di recupero, anche se è davvero molto probabile che non lo si vedrà in campo prima di un mese. Grosso grattacapo dunque per Mister Donadoni che, come se non bastasse, dovrà anche fronteggiare il problema a un dito della mano riscontrato dal terzo portiere Da Costa, costretto ieri a stare fermo ai box con una vistosa fasciatura. Non va dimenticata infine la quasi certa indisponibilità del neo-acquisto Umar Sadiq che, oltre a essere squalificato contro il Cagliari, dovrà stare a riposo una o due settimane per via della botta rimediata alla caviglia destra

BOLOGNA INTERVISTE: DONADONI

Ciononostante, a margine dell’incontro con il gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria Bologna, avvenuto ieri presso BolognaFiere, Roberto Donadoni si è detto ottimista circa l’attuale momento della sua squadra: “Domani saremo al completo col ritorno dei tanti ragazzi che erano con le Nazionali, così potremo preparare bene la partita col Cagliari: sappiamo di dover riscattare un risultato negativo, avremo anche qualche innesto nuovo, ed io dovrò capire come sfruttare al meglio gli ultimi arrivati per quelle che sono le loro caratteristiche. Ho a disposizione una squadra giovane: questo è bello e interessante, ma certamente ci sarà da faticare per crescere in fretta. Come ho sempre detto, questa stagione sarà più difficile della precedente: e allora, rimbocchiamoci le maniche e guardiamo avanti con ottimismo”.

BOLOGNA INTERVISTE: SADIQ E VIVIANI

Quella di ieri è stata inoltre una giornata ricca di presentazioni ufficiali: difatti, dopo l’allenamento Umar Sadiq e Federico Viviani si sono trasferiti nella sala stampa del Dall’Ara per incontrare i giornalisti per la prima volta in maglia rossoblu.

Dal canto suo, Sadiq ha affermato: “Ringrazio il Bologna per avermi dato questa opportunità: cercherò di dare il meglio di me e non vedo l’ora di cominciare. Spero che i tifosi possano apprezzare il mio contributo. Per me è una grande opportunità allenarmi con attaccanti del calibro di Destro e Floccari. Sono consapevole del mio ruolo. Rio 2016 è stata una bellissima esperienza, così come lo è stato vincere il bronzo: ogni partita che giochi ti aiuta a crescere e a prendere autostima e confidenza con il campo”. 

Ancora più diretto Viviani: “È un grande onore essere qui a Bologna, città di cui tutti parlano benissimo. Sono contento di aver meritato di nuovo la fiducia del direttore Bigon dopo Verona e spero di fare più punti possibili con questa squadra. La trattativa di mercato sviluppata nel finale mi ha messo ansia, ma sono contento che sia andato tutto per il meglio e di essere qui insieme ad altri giovani di qualità: nessuno ha il posto assicurato e sono pronto a conquistarmelo. Modelli? Pirlo è un regista al quale posso ispirarmi per caratteristiche, pur con le dovute proporzioni, ma ammiro molto anche De Rossi per quello che fa sia dentro che fuori dal campo”.

FANTAPILLS

fantapills– –Mattia Destro: vi ha già fatto registrare un +3, che sarebbe stato anche un +6 se solo non si fosse messo di mezzo il fuorigioco. Che ne dite allora di buttarlo in campo ad occhi chiusi, considerati pure gli avversari di giornata?!?

– Portiere: chi giocherà titolare? Bella domanda. Un consiglio: state lontani dai pali bolognesi. Se potete, schierate altro, perché chiunque prenderà il posto di Mirante va incontro a una prestazione dalla dubbia qualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy