Zaniolo-Pastore, due destini incrociati: cosa cambia al Fantacalcio?

Zaniolo-Pastore, due destini incrociati: cosa cambia al Fantacalcio?

Nell’uscita contro il Gubbio, il giovane talento italiano è stato schierato nel ruolo di trequartista alle spalle della punta. Schieramento che ha di fatto liberato un posto a centrocampo per Pastore.

di Valentino Di Petrillo

La partita disputata dalla Roma contro il Gubbio ha dato indicazioni importanti sia in chiave calcistica che fantacalcistica. Nicolò Zaniolo è stato infatti schierato nel ruolo di trequartista alle spalle della punta centrale Edin Dzeko. Il giovane giallorosso ha avuto quindi modo di giocare nel ruolo che più preferisce, ed in questo senso il ragazzo ha avuto delle rassicurazioni anche dallo stesso Fonseca. Rassicurazioni che almeno per ora allontanano Tottenham e Juventus, squadre da tempo interessate al giocatore.

Il fatto che Zaniolo giochi come trequartista ha però altre ripercussioni all’interno della squadra che riguardano il Flaco Javier Pastore. L’argentino infatti ha giocato a centrocampo davanti la difesa, mettendo in mostra qualità importanti, nel palleggio, negli inserimenti e nella finalizzazione. Una prestazione che di fatto gli ha permesso di rubare la scena in casa Roma. È chiaro che il futuro di Pastore è ancora incerto, ma ad oggi è sicuramente un’arma in più per la squadra capitolina.

Scopriamo dunque come cambia l’appetibilità al Fantacalcio dei due giallorossi.

ZANIOLO TREQUARTISTA E PASTORE DAVANTI ALLA DIFESA: POSSIBILE SORPRESA AL FANTACALCIO?

Come detto in precedenza, Zaniolo si appresta a vivere una stagione da protagonista alla Roma, in uno dei ruoli forse più delicati dello scacchiere di Paulo Fonseca. I tempi in cui Ranieri lo faceva giocare come ala destra sono finiti e questo per gli amanti del Fantacalcio non può che essere una bella notizia. Come trequartista infatti, l’appetibilità di Zaniolo cresce vertiginosamente, essendo lui un giocatore dalle spiccate doti offensive. Rispetto alla passata stagione potrebbero arrivare non solo più goal, ma soprattutto più assist per il terminale offensivo della squadra. Stiamo parlando dunque di un centrocampista che potrebbe fare la differenza nelle vostre rose, e che pertanto sarebbe impossibile non consigliarvi.

Chi invece non è una certezza, ma ha comunque le carte in regola per riscattare una prima stagione da dimenticare è Javier Pastore. L’argentino nella nuova posizione davanti alla difesa ha dimostrato di sentirsi a proprio agio. In primis, perché così ha più tempo per pensare ed inventare la giocata, ma soprattutto perché in questo nuovo ruolo ha la possibilità di sottrarsi dal pressing avversario. Si tratta ovviamente di indicazioni a seguito di una partita disputata a luglio, che lasciano però ben sperare i tifosi. Da un punto di vista esclusivamente fantacalcistico, bisogna considerare Pastore esclusivamente come una scommessa, su cui può valere la pena puntare qualche credito, non dimenticando però che fisicamente l’ex PSG non offre alcun tipo di garanzia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy