Udinese, solo un gol in sette partite per Lasagna: è crisi?

Udinese, solo un gol in sette partite per Lasagna: è crisi?

Avvio di stagione abbastanza complicato per Kevin Lasagna: nonostante un buon pre-campionato, l’ex Carpi è riuscito a segnare solo un gol nelle prime sette gare di questa stagione.

di Ciro Brancone, @_Cb_official_

Che fine ha fatto il vero Kevin Lasagna? Dove sono finiti i buoni propositi di inizio stagione?

Nonostante sia partito con grandi aspettative, complice la fiducia che si respirava in casa Udinese dopo l’arrivo di Velázquez e il buon pre-campionato, in cui è riuscito a rendersi protagonista con diversi gol all’attivo, nelle prime sette gare l’ex attaccante del Carpi ha deluso i fantallenatori che avevano deciso di puntare su di lui: a referto solo tante insufficienze, prestazioni non all’altezza e una sola rete segnata contro il Chievo alla quinta giornata di Serie A.

Il motivo di questo rendimento al di sotto delle attese non è tuttavia ben chiaro: inizialmente sembrava un semplice problema di condizione ma, evidentemente, le sue caratteristiche tecnico-tattiche ben poco combacerebbero con le idee di gioco di Velazquez, che lo porterebbero diverse volte a giocare più lontano dalla porta e non a finalizzare: Lasagna è un centravanti che sa attaccare molto bene la profondità ma è poco portato a fare il cosiddetto “lavoro sporco”, cioè ad attirare gli avversari su di sé e far salire la squadra, mansioni richieste invece dal tecnico spagnolo, per lo meno fin quando si continuerà a giocare con una punta (con Teodorczyk in campo, in caso di attacco a due, la situazione cambierebbe radicalmente, liberando da tali compiti l’ex Carpi).

KEVIN LASAGNA: COSA CAMBIA AL FANTACALCIO?

A livello fantacalcistico le considerazioni rimangono pressoché identiche a quelle fatte a inizio stagione: l’obiettivo è la doppia cifra ed è raggiungibile, nonostante questo avvio di campionato piuttosto complicato, in quanto Lasagna ha sempre dimostrato di vedere abbastanza bene la porta e, passato questo momento, tornerà a segnare spesso.

Continuate a considerarlo e a gestirlo, dunque, come un terzo slot in leghe a 8 partecipanti e come un secondo slot in quelle da 10: gli attaccanti questi momenti li vivono tutti, prima o poi, e quando li superano tornano a essere devastanti come o più di prima.

Se lo avete in rosa continuate ad aver fiducia in lui, se invece potete averlo mediante qualche scambio particolarmente vantaggioso, non esitate a portarlo dalla vostra parte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy