Torino, Longo e la tentazione del 4-4-2: ecco la probabile formazione

Il mister del Toro starebbe progettando una grande svolta tattica per il ritorno del campionato ormai alle porte.

di Carlo Cecino, @CarloCecino
Moreno Longo

Il Torino pre-Covid targato 2019-2020 ha raccolto in Serie A 14 sconfitte su 25 partite. Con 45 gol subiti e con 27 punti confezionati si ritrova a due sole lunghezze dallo spettro del terzultimo posto occupato da Lecce e Genoa (magrissima consolazione il fatto che i granata abbiano una partita da recuperare rispetto alle pericolanti).

Numeri infausti per un Torino che sta ricaricando le pile, mettendo benzina nelle gambe e pronto a ridestarsi dopo circa 4 mesi di interruzione dell’attività agonistica a causa del Coronavirus. Un Toro che ha assoluto bisogno di voltare pagina a seguito di un inverno tragico, caratterizzato anche dall’avvicendamento sulla panchina: via Mazzarri e dentro Longo.

UN NUOVO MODULO RIVOLUZIONARIO?

Il primo impegno al ritorno in campo per i granata è fissato per il 20 giugno, la sfida interna contro il Parma. E come rumorosamente ipotizzato da Tuttosport, Moreno Longo starebbe progettando un fragoroso ribaltone tattico per una squadra come il Toro, imperniata da svariati anni sul 3-5-2 (o 3-4-2-1) di stampo “mazzarriano”. Il neo mister torinista, lontano dai riflettori, starebbe lavorando a porte chiuse sul 4-4-2, il più classico dei moduli da sfruttare non solo a gara in corso per estrema necessità, bensì un punto di riferimento persino dal 1′. Un capovolgimento dell’abito strategico da utilizzare a partire dalla sfida contro i ducali. Tuttosport lo definisce come “Un’iniezione di nuove speranze, dal punto di vista psicologico per il gruppo, insufflando la sensazione che una svolta possa davvero arrivare“.

E stando alle prove di formazione pubblicate sul quotidiano con sede a Torino, nel 4-4-2 innovativo di Longo davanti a Sirigu la linea difensiva vedrebbe De Silvestri terzino destro, Izzo-Nkoulou centrali e Ansaldi terzino sinistro. A centrocampo i due esterni sarebbero Ola Aina a destra e Berenguer a sinistra. Cerniera della mediana irrobustita da Lukic e Rincon. Il tandem d’attacco sarebbe composto da Zaza e capitan Belotti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy