Tino Costa alla Fiorentina, la sua utilità al fantacalcio

Tino Costa alla Fiorentina, la sua utilità al fantacalcio

Una breve analisi su come utilizzare Tino Costa nella vostra rosa

di Francesco Spada, @MoradinGE

Tino costa arriva in prestito alla Fiorentina dopo un’avventura  a Genoa caratterizzata da parecchi infortuni, anche se l’ultimo patito era solo una scusa per non rischiare una ricaduta rischiando di compromettere l’affare con la società gigliata.

Tino Costa, dalla Francia alla Fiorentina

Arriva ai piedi del calcio che conta attraverso il Montpellier in Liga 2 francese collezionando quasi 100 presenze e trascinando la squadra ai preliminari di Europa League.  Nel 2010 passa al Valencia esordendo anche in Champions League riuscendo a segnare 3 reti in 3 stagioni, ma nel 2013 la sua avventura in Spagna giunge al termine finendo a giocare allo Spartak Mosca dove collezionerà appena 30 presenze prima di arrivare in Italia in prestito al Genoa. Alla prima stagione colleziona appena 5 presenze con una ottima fantamedia di 7,1, mentre nella attuale stagione disputa 12 partite con una pessima fantamedia di 5,88.

Tino Costa, che utilità al Fantacalcio?

La sua appetibilità è piuttosto scarsa, sia perchè non giocherà fin da subito dovendo entrare negli schemi di Sousa, sia perchè nonostante le sue ottime capacità balistiche il suo ruolo gli impone di giocare più distante dalla porta. Al rientro di Badelj poi, sarà la prima alternativa al croato ed a Vecino essendo questi ultimi due molto più adatti fisicamente e tatticamente al gioco di Sousa. Potrebbe però essere preso in coppia con uno dei due sopracitati, ma l’appeal fantacalcistico del duo creato rimane esclusivamente quello di un tappabuchi.

Titolarità: Discreto
Salute: Scarso
Bonus: Scarso
No Malus:  Discreto
Lega a 8: 8° slot
Lega a 10: 8° slot

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy