Lazio, chi sale e chi scende: Acerbi stakanovista, flop Milinkovic e su Correa…

Lazio, chi sale e chi scende: Acerbi stakanovista, flop Milinkovic e su Correa…

Giunti alla 12a giornata, facciamo il punto sulle 20 squadre di Serie A: in quest’articolo analizzeremo la Lazio e chi, tra i calciatori presenti in rosa, ha soddisfatto o meno le aspettative.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Quarto posto raggiunto dopo 12 giornate giocate dalla Lazio di mister Inzaghi, che ha collezionato 22 punti con 7 vittorie, un pareggio e 4 sconfitte. Vediamo insieme, ruolo per ruolo, i giocatori utilizzati dal mister fantacalcisticamente parlando. Per ogni ruolo inseriremo tre categorie che ci permetteranno di capire l’affidabilità a livello fantacalcistico: semaforo verde per i giocatori di cui ci si può fidare “ad occhi chiusi” e che hanno ben figurato, semaforo giallo per chi è stato una sorpresa positiva o negativa, mentre il semaforo rosso è per tutti quei profili che vanno lasciati perdere. Pronti, via, partiamo!


LAZIO, PORTA E DIFESA

Per il ruolo di estremo difensore, in Campionato Mister Inzaghi si è sempre affidato a Strakosha, che ha giocato tutte e 12 le partite fin qui disputate subendo solo 14 gol, 5° miglior portiere in tutta la Serie A. Nessun minuto giocato dal belga Proto e dal giovane Guerrieri.

Anche la difesa vede un giocatore stakanovista con 12 partite giocate, Francesco Acerbi, anche se la sua media voto non è delle migliori, visto che non arriva alla sufficienza (mv: 5,95), ma è stato l’unico difensore ad andare a segno con un gol fatto. Al suo fianco sulla sinistra è stato utilizzato per 9 giornate Radu, che ha saltato per infortunio 3 giornate. Discorso diverso sul centrodestra della difesa a 3 imposta da Inzaghi, dove Wallace e Luiz Felipe si sono spesso alternati con 7 presenze ciascuno (da titolare o subentrante), con una media voto migliore per il secondo (5,71 contro 5,64). Poco spazio fino ad ora per i vari Caceres (4 presenze) e Bastos (3 presenze).

Gli esterni del centrocampo a 5, oltre a vedere Lulic, listato centrocampista, con 11 presenze, un gol e due assist, hanno visto spesso in campo Marusic, che ha totalizzato fino ad ora ben 8 presenze anche se i numeri non sono dalla sua parte visto che non ha portato alcun bonus. Nelle ultime giornate si sono visti in campo Patric, per sostituire Marusic in 4 occasioni e Lukaku, al posto di Lulic in 3 partite. Chiude il reparto difensori Durmisi, che complice un brutto infortunio, ha visto il campo solo una volta.

SEMAFORO VERDE: Strakosha – Acerbi – Radu – Marusic

SEMAFORO GIALLO: Luiz Felipe – Wallace – Patric – Lukaku

SEMAFORO ROSSO: Proto (da prendere solo in coppia con Strakosha) – Guerrieri (da prendere solo in caso del pacchetto portieri) – Caceres – Bastos – Durmisi


LAZIO, IL CENTROCAMPO

Oltre a Lulic, di cui abbiamo già parlato tra i difensori, e Correa, di cui parleremo nel reparto avanzato anche se è listato centrocampista, altri due giocatori hanno visto il campo sempre o quasi in questa prima parte di stagione: Milinkovic-Savic con 12 presenze e Marco Parolo con 11 presenze. Ma i numeri per loro due sono molto diversi e lo erano anche le aspettative. Il centrocampista serbo ha portato fino ad ora una mv di 5,5 rispetto al compagno, che è andato meglio con mv 5,87. Parolo ha portato 3 gol alla squadra, mentre Milinkovic-Savic solo uno segnato contro il Genoa alla quinta giornata. Nel ruolo di regista centrale si sono alternati, anche per colpa di diversi infortuni, Lucas Leiva con 8 presenze, Badelj con 6 gettoni e Cataldi con due presenze, ma un gol segnato. Poco spazio fino ad ora per Berisha, a causa dei numerosi infortuni che lo hanno colpito, mentre non sono mai scesi in campo Bruno Jordao, Murgia, Minala e Neto.

SEMAFORO VERDE: Parolo – Lulic

SEMAFORO GIALLO: Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Badelj, Berisha (slot scommessa), Cataldi (slot scommessa)

SEMAFORO ROSSO: Bruno Jordao – Murgia – Minala – Neto


LAZIO, TREQUARTI e ATTACCO

Immobile rappresenta il giocatore “di punta” dell’attacco biancoceleste, con 12 presenze e 8 gol segnati. Al suo fianco la situazione è molto intricata con 3 giocatori che si sono alternati fino ad ora. Il più presente, ma che sarebbe dovuto partire come riserva, è stato Correa, listato centrocampista, che ha totalizzato ben 11 presenze segnando due gol. Correa è stato favorito dalle brutte prestazioni offerte fino ad ora da Luis Alberto, che in 8 partite giocate è riuscito a trovare la via della rete solo una volta contro il Frosinone alla terza giornata. Altro giocatore che ha visto ultimamente il campo al fianco di Immobile è stato Felipe Caicedo, che ha segnato un gol nelle 5 partite giocate fino ad ora. Se Luis Alberto dovesse migliorare, la situazione in questo reparto potrebbe cambiare radicalmente, ma per il momento Correa rimane più che favorito. Dopo le buone prestazioni nelle amichevoli prestagionali si sono, invece, perse le tracce di Alessandro Rossi, con il giovane attaccante che non ha mai visto il campo.

SEMAFORO VERDE: Immobile – Correa

SEMAFORO GIALLO: Luis Alberto (se dovesse riprendersi sarebbe semaforo verde per lui) – Caicedo

SEMAFORO ROSSO: Rossi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy