Serie A, Fantacalcio Mantra: I migliori trequartisti del campionato

Un’analisi sull’andamento dei trequartisti

di Fabrizio Lo Gerfo

I trequartisti, per chi gioca con un modulo che li prevede, dovrebbero essere la seconda o terza fonte di bonus principale di una fantasquadra nel Mantra.

I MIGLIORI TREQUARTISTI PER IL MANTRA

Alle spalle di sua maestà Henrikh Mkhitaryan quest’anno regnano numeri al ribasso, privi di garantire quella marcia in più per macinare punti. L’armeno in forza alla Roma, si prende lo scettro di miglior trequartista senza ammettere repliche. Alla ventiduesima giornata, conta 21 presenze condite già da 9 reti e 8 assist. Un ruolino di marcia impressionante, da attaccante aggiunto.

L’exploit di Mkhitaryan, risalta ancor di più mettendolo a confronto con le alternative nello stesso reparto. Complice anche l’imprevista stagione di Gomez, non stanno tenendo il passo nemmeno Kulusevski e Luis Alberto. Tra i più accreditati a inizio anno, hanno messo a segno rispettivamente 3 e 6 gol. Il laziale, a differenza della passata stagione, che lo visto incoronato come re degli assist, non ha finora mai portato nemmeno un +1.

Sul podio, ben distanziati dall’armeno, potrebbero ad oggi trovar posto De Paul e Calhanoglu. L’argentino (come anche Luis Alberto) pur essendo listato come trequartista, gioca a tutti gli effetti come mezzala. Grazie anche all’ausilio dei rigori, conta però 5 reti in campionato, con l’aggiunta di due assist. Considerando l’esborso dei crediti, che solitamente permettono di assicurarsi le prestazioni del calciatore dell’Udinese, è da considerarsi una delle migliori scelte sulla trequarti. Il 10 del Milan, nonostante i tanti assist, ha finora realizzato un solo gol (per giunta su calcio di rigore, data la contemporanea assenza sul campo di Ibrahimovic e Kessie).

Per trovare altri trequartisti interessanti, bisogna guardare a: Djuricic, Malinovskyi e Miranchuk. Per quanto il loro potenziale sembra enorme, le insufficienze superano ancora di gran lunga le prestazioni impreziosite da bonus.

Seguono infine vari trequartisti poco interessanti anche come copertura al titolare, considerando che si potrebbero utilizzare i centrocampisti col doppio ruolo, come slot di rincalzo. Alcuni centrocampisti, sarebbero facilmente anche preferibili a tutti questi trequartisti che non riescono ad avvicinarsi all’apporto offerto da Mkhitaryan. Spostarli più in avanti, quando possono essere impiegati in mediana, sarebbe però uno spreco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy