Empoli, Saponara può rappresentare un top di centrocampo?

Empoli, Saponara può rappresentare un top di centrocampo?

Per la gioia di tutti i fantallenatori Riccardo Saponara pare resterà ad Empoli.

di Redazione Fantamagazine

“L’essenza del calcio attuale? Il Calciomercato. Oggi tutti i giocatori possono cambiare casacca da un momento all’altro. E’ il regno dell’Insecuritas totale. La lotta di tutti contro tutti.”
La citazione di Maurizio Mosca riflette alla perfezione la situazione del calcio moderno, ma soprattutto la paura per tutti i fantallenatori di perdere i propri pupilli, vuoi che vadano all’estero, o che col passaggio in una squadra con ambizioni diverse non riescano ad esprimere il loro valore.

Al Napoli con Sarri o rimanere?

Riccardo Saponara al termine del campionato, col passaggio di mister Sarri al Napoli, è stato più volte accostato al club Partenopeo. Le paure dei fantallenatori che non potesse ripetersi in una piazza più importante di quella di Empoli son venute fuori, anche se vi era qualche audace che premeva affinchè questo trasferimento avvenisse, confidando nell’estro del trequartista, il quale avrebbe ritrovato comunque il suo mentore : Maurizio Sarri.
Così non è stato, ed un sospiro di sollievo è lecito. La trattativa, attualmente, sembra arenata, e il giocatore è destinato ad un’altra stagione da protagonista in quel “Carlo Castellani” che tanto ha acclamato un suo ritorno nella passata stagione.

La carriera di Saponara

Dopo la stupenda annata 12/13 in serie B ad Empoli, ove ha siglato 11 reti  e 14 assist vincenti in 36 match, il trequartista ventitreenne è passato in forza al Milan, ove ha trascorso una stagione e mezza nell’ombra, collezionando soltanto 8 presenze.
A Gennaio la svolta. La volontà del giocatore di tornare in una piazza che lo ha consacrato.  L’Empoli ci punta, più di un semplice prestito, è il segno che la società crede fortemente nel potenziale di Riccardo, che ripaga a suon di prestazioni l’investimento del club.

L’intuizione di Sarri e la svolta

Maurizio Sarri l’ha trasformato in trequartista. L’intuizione è stata davvero ottima, perchè lasciandolo libero di svariare su tutto il fronte offensivo, Saponara si è trasformato in un’arma letale.
Tecnicamente molto dotato e rapido nel breve come nell’allungo, il ragazzo romagnolo è abilissimo a saltare l’uomo. Nell’uno contro uno risulta quasi inarrestabile, sapendo toccare la palla sia col destro che col sinistro, caratteristica che disorienta i suoi marcatori. Generoso ed altruista, sa mettere spesso i compagni in porta. Nella seconda metà di stagione ha collezionato ben 7 reti e 4 assist in sole 17 partite, conditi da una fantamedia del 7.58 e da una media presenze/goal dello 0.38. Numeri da capogiro, che fanno strizzar l’occhio ad ogni attento fantallenatore.
La gioia per il suo possibile “non trasferimento” è tanta, indubbiamente un giocatore che, oltre a cambiar le sorti dell’Empoli, è in grado di cambiare quelle di ogni fantasquadra, garantendo voti, goal e assist. La gioia del fantallenatore sta nelle piccole cose, sperare che Saponara resti ad Empoli. Una preghiera all’unisono. Una speranza concreta. Riccardo, arma in più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy