Rivoluzione Juve! Per il Fantacalcio l’attacco sembra un rebus

Rivoluzione Juve! Per il Fantacalcio l’attacco sembra un rebus

Tanti nomi nuovi e appetibili per il dopo Tevez. Chi sarà il Top bianconero?

di Vincenzo Marangione

I vice campioni d’Europa della Juventus sono stati da subito molto attivi sul mercato ma in ottica fantacalcio potrebbe non essere totalmente un bene.

La punta di diamante della Vecchia Signora e “certezza” della serie A, Carlitos Tevez, ha infatti lasciato l’Italia per ritornare a giocare nel suo amato Boca Juniors. La dirigenza bianconera non si è però fatta cogliere di sorpresa e dopo aver chiuso per Dybala già da tempo, ha acquisito anche un attaccante dal pedigree importante come Mario Mandzukic oltre a Zaza riscattato dal Sassuolo per rimpinguare l’attacco dopo il secondo addio di Matri, tornato al Milan.

Indubbiamente tanti interessanti colpi di mercato ma per il fantacalcista, ora più che mai, la confusione è tanta quanta la voglia di capire chi potrà essere il nuovo Top Juventino della prossima stagione. Parlare di “nuovo Tevez” sarebbe alquanto azzardato visto quello che l’apache è riuscito a fare in questi due anni di serie A (66 presenze, 39 gol, 7 assist), dunque ci limiteremo a cercare di capire, anche se è piena estate, quale potrebbe essere la punta bianconera di maggior rendimento, basandoci esclusivamente sul tipo di gioco di Allegri e sulle caratteristiche dei giocatori viste fino ad ora.

Alvaro Morata

Lo sappiamo un po’ tutti ormai, possiamo trovare in lui alcune fiammate e progressioni tipiche di Tevez abbinate a un ottima struttura fisica. Quella che fino ad ora è sembrata mancare è stata solo la continuità a livello mentale in tutte le partite: con le big d’Europa ha infatti spesso timbrato il cartellino del gol ma in campionato non è sempre andata così (solo 8 gol in 28 gare), sotto questo aspetto tutti alla Juve si auspicano un miglioramento ora che Alvaro ha conquistato le luci della ribalta. Il suo score sotto porta sembra essere ampiamente migliorabile e in partenza è quello che ha il posto da titolare maggiormente garantito poiché già inserito negli schemi del mister, occhio dunque a una sua clamorosa “esplosione”, i giovani giocatori possono sorprendere nell’arco di pochi mesi.

Mario Mandzukic

Altro probabile titolare, Mandzukic é il giocatore d’attacco con il curriculum più pesante (ha vinto tutto nel Bayern di Heynckes) e questo fattore non sarà sottovalutato da Allegri. Il croato inoltre è un giocatore dal grandissimo temperamento e che oltre segnare ama “combattere”, pur non essendo dotato della tecnica e della classe cristallina dell’apache. Dotato di un fisico possente (187 cm, 84 kg), pur garantendo sempre impegno e movimenti intelligenti per favorire i compagni ha grande necessità di essere servito adeguatamente per risultare letale sotto porta. Un po’ come Llorente, non un giocatore capace di inventarsi il gol da solo con un dribbling o un tiro da media distanza. Lo spagnolo con Allegri è stato servito poco e male ed ha di conseguenza giocato sotto le aspettative segnando poco, Mandzukic dunque riuscirà a fare tanto meglio a livello di +3 avendo caratteristiche fisiche simili e non potendo sfruttare fiumi di cross e palloni lunghi?

Se la Juve non acquista delle ali o un trequartista dal piede raffinato il rischio di non beccare il capocannoniere della Juve al fantacalcio sembra alto, un dato importante a conferma di ciò è il massimo score di Mandzukic in campionato: 18 reti nel Bayern Monaco di Alaba, Lahm, Robben e Ribery. Interpreti di fascia che alla Juve evidentemente mancano. Fate molta attenzione quindi, al Fanta ciò che sposta di più gli equilibri è il gol, cosa che il “piccolo” Griezmann l’anno scorso ha fatto alla grande con accanto Mandzukic (ben 22 le reti del francese, 12 quelle del croato).

Paulo Dybala

Uno che può anche essere accomunato come fiuto del gol al già citato Griezmann è l’altro protagonista dell’estate bianconera, l’ex rosanero Paulo Dybala che tanto ha fatto discutere per la sua cifra d’acquisto. A differenza degli altri ha un fisico esile ma un sinistro fatato, probabilmente Allegri non lo getterà subito nella mischia per permettergli di ambientarsi senza troppa pressione, nelle big infatti basta un inizio un po’ stentato per avviare paragoni negativi. Resta però un bocconcino prelibato per le vostre rose, se preso al giusto prezzo può seguire le orme di Morata e replicarne la stagione passata: partenza in panchina e poi alla lunga, tante gare giocate da titolare con molte occasioni per realizzare un +3. Una cosa rilevante sono i possibili bonus da calcio piazzato, Pirlo infatti non ci sarà più e il ragazzino ha già dimostrato di possedere un discreto piede oltre alla giusta freddezza sotto porta.

A voi la scelta dunque, la vecchia signora sta per mettere in campo i suoi gioielli, nessuno sarà forse come Tevez ma al giusto prezzo ognuno potrà farvi esultare.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy