Fantacalcio: Rigori, croce e delizia dei fantallenatori

L’andamento dei penalty in serie A. Tanti errori dal dischetto quest’anno, ma è l’annata peggiore di sempre?

di Graso

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”: questa frase ricorre spesso nei pensieri di Spider-Man, e può essere applicata anche ad un concetto calcistico, ma soprattutto fantacalcistico. Infatti un rigore segnato è un +3 (in alcune leghe anche +2), ma un rigore sbagliato può rovinare la giornata di un fantallenatore con un -3. Capovolgendo però il punto di vista dalla parte opposta del dischetto, il rigore subito per il portiere è un normale -1, ma se si tratta di rigore parato equivale ad un gol, con un +3 per l’estremo difensore. È concezione comune che sbagliare un rigore sia difficile, vista la distanza dalla quale si calcia e la grandezza della porta; spesso viene sottovalutata l’abilità del portiere nel neutralizzare il tiro dal dischetto o la pressione alla quale è sottoposto chi calcia il rigore. Al fantacalcio avere tanti rigoristi in rosa può portare una pioggia di +3, ma se siete sfortunati potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio.

UN PO’ DI NUMERI

In questo campionato, dopo 29 giornate, sono stati concessi 99 calci di rigore, ma solo 74 sono stati realizzati (e dunque il 25,26% dei rigori vengono sbagliati). Infatti rispetto allo scorso campionato è aumentata la percentuale dei rigori falliti (22,04% nel 2015-16). Numeri che testimoniano la grande bravura dei portieri che giocano in Serie A, ma che soprattutto ci fanno capire quanto lavoro ci sia dietro ad un calcio di rigore parato. Nonostante i tanti rigori neutralizzati quest’anno, la stagione peggiore per i tiratori dal dischetto è stata quella 2014-15, con solo il 70,08% dei rigori realizzati. Nel calcio di oggi è importante schierare un portiere che possa limitare al minimo queste situazioni di gioco negative della squadra.

COME SE LA CAVANO LE VARIE SQUADRE

5 squadre hanno una percentuale realizzativa del 100% (Empoli, Genoa, Juve, Palermo e Udinese), anche se queste compagini hanno avuto dai 2 ai 5 rigori concessi in questo campionato. La squadra con la percentuale realizzativa più elevata (tra le squadre con più di 6 penalty a favore) è la Lazio, con l’87,5% (7 realizzati su 8 concessi).  Menzione speciale per la Roma, con 9 rigori realizzati su 11 concessi (squadra con più tiri dal dischetto a favore con l’81,80 % di realizzazione). Il rovescio della medaglia vede il Pescara con 5 rigori sbagliati su 7, errori che hanno avuto pesanti ripercussioni anche sulla classifica: infatti gli abruzzesi con i rigori concessi sono riusciti a racimolare un solo punto (rigore realizzato da Biraghi in Palermo-Pescara 1-1). Il Pescara non è l’unica squadra con l’incubo del dischetto: infatti in questa classifica è seguita a ruota dal Torino, che realizza un rigore ogni due calciati (4 realizzati su 8).

giphy

Memushaj, quasi infallibile lo scorso anno in B, spreca così il primo rigore del suo campionato. Il pallone colpito di pieno esterno prende una strana traiettoria, ma finisce fuori dalla porta. 

MIGLIORI E PEGGIORI DAGLI 11 METRI

In serie A c’è un cecchino della massima punizione, e risponde al nome di Diego Perotti. I numeri parlano per lui, 6 rigori segnati su 6, la sua rincorsa lenta e lo sguardo fisso sul portiere lo rendono un incubo per tutti gli estremi difensori in queste situazioni. “Dietro la lavagna” finiscono invece Belotti con 3 rigori sbagliati su 4, Memushaj con 2 rigori sbagliati su 2, Caprari, Niang e Ilicic con 2 su 3 (e pensare che Ilicic lo scorso anno aveva una percentuale realizzativa del 100% con 7 rigori realizzati su 7 calciati). Quindi se avete uno di questi giocatori nella vostra rosa, quando li vedrete apprestarsi a battere un rigore fate i debiti scongiuri.

Tra i portieri quello che ne ha neutralizzati di più è stato Skorupskicon 3 rigori parati. Seguono con 2 rigori respinti Cordaz, Consigli, Szczesny, Marchetti (che ha subito un solo rigore su 5 calciati contro) e Donnarumma (primo portiere minorenne a parare un calcio di rigore nella serie A a girone unico, e contro il quale sono stati realizzati solo la metà dei rigori calciati).

Al fantacalcio spesso un rigorista formidabile può salvare una stagione, ma un portiere para-rigori può essere una fonte di bonus a sorpresa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy