Parma, Gervinho ora è un caso: la situazione con D’Aversa e al Fantacalcio

Dopo il trasferimento saltato in Qatar, l’ivoriano è ai margini della rosa.

di Mauro Maccioni

Fare pace con lui? Non voglio minimamente parlare di reintegro o pace per Gervinho“, ha detto D’Aversa al termine della sfida pareggiata dal Parma contro il Cagliari. Parole taglienti, fredde, quelle rivolte all’attaccante – o ex attaccante – della squadra ducale. Ora Gervinho è un caso e potrebbe essere la peggior perdita di quest’anno: cosa fare con lui al Fantacalcio?

GERVINHO-AL-SADD, LA RICOSTRUZIONE

Gervinho sembrava destinato al trasferimento presso la corte di Xavi al Al-Sadd, in Qatar: lo aveva fatto sapere alla società in maniera abbastanza eloquente, non presentandosi all’allenamento per 3 giorni in attesa dell’ufficialità. Poi, le parole di Xavi spezzano il silenzio e lo fanno nel peggior modo possibile per l’ivoriano, con il trasferimento che salta a causa di alcuni ritardi nella firma, giunta oltre le ore 22:00 di venerdì 31 gennaio.

Gervinho e il Parma insaccano e si ritrovano a dover convivere da separati in casa. Secondo quanto risulta, è atteso nelle prossime ore un tentativo di ricorso per cercare di smuovere la situazione, ma le possibilità che si concretizzi sono molte basse. E allora Gervinho potrebbe, davvero, rimanere al Parma fino alla fine della stagione, rischiando di non giocare nemmeno un minuto.

GERVINHO AL FANTACALCIO

D’Aversa è stato chiaro e le sue parole sono state confermate dai fatti: Gervinho è, allo stato attuale delle cose, fuori rosa. L’ivoriano è un capitolo chiuso e per questo il Parma si è mosso sul mercato alla ricerca di un sostituto, individuato in Caprari. Fantacalcisticamente parlando, la mancata cessione di Gervinho è l’attualizzazione del peggior scenario possibile per i suoi possessori: con il trasferimento saltato, chiunque lo possieda non sarà in grado di recuperare i crediti spesi in estate e sarà costretto a svincolarlo. In quest’ottica, le cessione dei vari “top” come Suso, Piatek, Florenzi – ma anche Boateng – risultano essere molto meno drammatiche e dolorose.

La situazione è ben delineata e, a meno di miracoli, Gervinho è fuori dal progetto dei crociati. Se la situazione si sbloccherà, magari Gervinho potrà tornare in campo, ma lo farà in un tempo lontano e non con la stessa continuità. Per non parlare del rendimento, che subirà il contraccolpo in modo netto. Per dirla in breve, la sessione di gennaio, ancora una volta, ha spezzato le ali a molti fantallenatori, che ora si dovranno fare i conti i tasca per cercare di sostituire la freccia ivoriana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy