Palermo-Hapoel Haifa 2-1, ecco chi tirerà le punizioni

Dopo il gol di Brugman, chiude Jajalo su punizione. Iachini conferma: “Ci stiamo lavorando”

di Emanuele Strano

Continuano i test estivi per il Palermo di Iachini. Ieri alle ore 17.00 si è svolto il match contro l’Hapoel Haifa al “Centro Sportivo Comunale” di Temù, terminato con risultato di 2 a 1 per i siciliani, in gol con Brugman e Jajalo.

https://www.youtube.com/watch?v=nHgs4mM74J8

Il Palermo scende in campo con un 3-5-2 imbottito di riserve:

Colombi
Goldaniga Vitiello Velazquez
Rispoli Hiljemark Brugman Benali Daprelà
Quaison Cassini

Inizia subito forte il Palermo che già al 5′ rischia di andare in vantaggio grazie all’accoppiata Rispoli-Cassini, con lo svedese che ha cercato il brasiliano con un preciso cross rasoterra ma la retroguardia israeliana non si è fatta sorprendere.

All’11’ è arrivato il vantaggio rosanero con il regista Gaston Brugman, l’uruguaiano ha concluso a rete con un preciso mezzo esterno sfruttando al meglio un assist di Benali. Al 20′ Robin Quaison ha avuto l’opportunità di raddoppiare, ma su assist del connazionale Hiljemark – arrivato dalla destra – lo svedese ha ciccato incredibilmente il pallone spedendolo a lato. Da registrare nella retroguardia un’ottima prestazione del trio difensivo rosanero con Velazquez una spanna sopra Vitiello e Goldaniga. Poco convincenti, invece, le prove di Cassini e Hiljemark sia dal punto di vista tattico che su quello fisico.

Nella ripresa gli israeliani hanno trovato la via del pareggio grazie a Swisa che, atterrato da Velazquez in area di rigore, si è procurato e ha realizzato il rigore del momentaneo 1-1. Al 56′ mister Iachini ha deciso di cambiare 9/11 della squadra eccetto Goldaniga e Colombi, inserendo gran parte dei titolari:

Colombi
Goldaniga Andelkovic Struna
Pirrello Rigoni Jajalo Chochev Lazaar
Vazquez Belotti

Al 65′ è arrivata una delle occasioni più ghiotte della ripresa con Luca Rigoni che da circa 14 metri ha sparato una botta che ha colpito la traversa e poi è caduta sulla linea di porta senza però trovare fortuna. Quando tutto sembrava finito, al 91’ il Palermo si è procurato un calcio di punizione dai 25 metri che Jajalo ha calciato con grande precisione, il croato ha trovato l’angolino basso alla destra del portiere e lo ha battuto per la seconda volta sancendo il punteggio sul 2-1 finale.

Iachini a fine gara offre diversi spunti per il fantacalcio: “Jajalo e Brugman? Hanno avuto un percorso di crescita parallelo e stiamo cercando di testarli per bene per avere un centrocampo di qualità. Mercato? Arriveranno un difensore e un attaccante. Jajalo tirerà le punizioni? Stiamo cercando di lavorarci sopra perché le palle inattive sono molto importanti ai fini del risultato”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy