Napoli, come gestire Zielinski e Allan al fantacalcio

Napoli, come gestire Zielinski e Allan al fantacalcio

L’esplosione di rendimento di parte di Allan ha tolto spazio a Zielinski, vediamo come gestire i due centrocampisti al fantacalcio.

di Francesco Spada, @MoradinGE

All’inizio della stagione la coppia composta da Allan e Zielinski era conveniente per le leghe numerose, ma la crescita spaventosa del brasiliano ha un po’ sballato le previsioni e la gestione dei due. Vediamo ora cosa ne pensano i nostri esperti del forum Gruppo Esperti sulla situazione venutasi a creare nel centrocampo del Napoli.

Allan sta facendo un campionato strepitoso, è migliorato in tutto rispetto agli anni scorsi ed è una colonna vera e propria della squadra azzurra, la sua crescita ha limitato lo spazio per Zielinski. Fino ad ora ha tenuto una MV di 6.56 e una FM di 7.29 (Gazzetta dello Sport), se continuasse così non ci sarebbero dubbi nel parlare di uno dei migliori centrocampisti della stagione; in campionato neanche un’insufficienza e un solo giallo, schierandolo si è sicuri almeno del 6. Come bonus 3 gol e 1 assist, nella seconda parte di stagione potrebbe bissare questi numeri. Il suo difetto resta quello della concorrenza di Zielinski, ma l’uso da parte di Sarri del polacco in altre zone di campo (al posto di Insigne e Hamsik) in questa parte di stagione – e le reticenze del mister a dare spazio dall’inizio a Rog – l’hanno portato ad ottenere una continuità di rendimento spaventosa. Con la crescita di Hamsik e il ritorno al 100% di Insigne però si rivedrà l’alternanza tra Allan e Zielinski, ma ad oggi il brasiliano è avanti.

ALLAN E ZIELINSKI, COME GESTIRLI 

Purtroppo è una gestione sempre al limite tra il successo ed il danno, spesso i bonus dei due (soprattutto di Zielinski) sono letteralmente imprevedibili. Schierare Allan sempre per la sua titolarità rischia di far perdere i bonus di Zielinski che tra i due è quello  più avvezzo ad essi e con più possibilità di portarlo.  
Se si ha Zielinski, bisognerebbe metterlo sempre (coperto) sapendo i pro e i contro, se lo si usa sporadicamente comincia a diventare poco conveniente la sua posizione.
Ad oggi averli entrambi, con in più altre alternative di livello, porta ad avere una gestione a dir poco complessa, per di più l’uscita dalla Champions con l’ingresso in Europa League (competizione che sarà affrontata con le seconde linee e per questo durerà poco per gli azzurri) toglie indicazioni per un’alternanza chiara e precisa anche nella seconda parte di stagione.
Se dover gestire questa situazione non piace o non si riesce a venirne a capo, non è controindicato scambiare uno dei due per raggiungere un giocatore più semplice da gestire; ovviamente senza svalutare gli azzurri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy