Muriel vs Eder, chi compro?

Muriel vs Eder, chi compro?

Quale dei due attaccanti offre maggiori garanzie alla Sampdoria e a noi fantallenatori?

di Lorenzo Casciscia

Una nuova stagione sta per iniziare e la Sampdoria di Walter Zenga si presenza ai blocchi di partenza con un duo d’attacco che promette scintille. Dopo la partenza di Okaka e al netto di nuovi arrivi dal mercato,  Luis Muriel e Martins Eder sembrano i principali indiziati a guidare l’attacco blucerchiato.

Caratteristiche tecniche

Alti entrambi 1,78cm, dotati di buona rapidità e senso del gol, Muriel ed Eder sono in realtà due giocatori molto differenti. I numeri di Eder parlano chiaro: Martins non è un gran goleador anche se è decisamente migliorato negli ultimi anni sotto il profilo realizzativo. Dopo i 27 gol messi a segno in serie B con l’Empoli, Eder è riuscito ad andare in doppia cifra in Serie A nella stagione 2013/2014 quando realizzò 12 gol (di cui 3 rigori) con la maglia della Samp e, se non fosse stato bloccato da un infortunio a quota 9, probabilmente l’avrebbe raggiunta anche quest’anno. Il giocatore brasiliano naturalizzato italiano, è inoltre sempre stato un uomo di quantità capace di pressare a tutto campo (non di rado lo si vede arretrare fino alla linea dei difensori) e di spezzare il gioco con le sue grandi accelerazioni. Questa sua qualità viene solitamente molto apprezzata dai pagellisti e infatti lo scorso anno Eder ha ottenuto una delle MV più alte tra gli attaccanti (6,27). Non dimentichiamoci inoltre che, anche quest’anno,  sarà probabilmente Eder il rigorista della Sampdoria.
Luis Muriel può essere invece considerato un vero bomber, con tutti i pregi e i difetti che questo comporta. L’attaccante colombiano sembra infatti decisamente più predisposto a segnare rispetto al compagno di reparto mentre latita molto di più in fase di copertura. Sulla carriera di Luis pesano purtroppo gli infortuni che ne hanno condizionato le prestazioni nel corso degli ultimi due anni. A suo favore, restano comunque i numeri delle sue prime due stagioni in Italia quando, prima con il Lecce di Cosmi (7 gol e 3 assist in 29 presenze) ad appena 20 anni e poi con l’Udinese di Guidolin (11 gol e 3 assist in 22 presenze), stupì tutti.

Alla fine, chi compro?

Diciamolo subito, dare una risposta secca, è difficile; è un po’ come scegliere tra il mare e la montagna. Volendosi sbilanciare, l’impressione è che Eder possa comunque offrire maggiori garanzie rispetto a Muriel, anche se la scelta di uno rispetto all’altro, dipenderà anche molto dal reparto offensivo che sarete in grado di costruire.

Eder
Titolarità: Ottimo
Salute: Buono
Buonus: Buono
No Malus: Buono
lega 8: 3° slot
lega 10: 2° slot

Muriel
Titolarità: Ottimo
Salute: Discreto
Buonus: Buono
No Malus: Buono
Muriel, lega 8: 3°-4° slot
Muriel, lega 10: 3° slot

In parole povere, se avete costruito un attacco con 2 bomber “classici” (quelli che segnano abbastanza ma quando non lo fanno portano a casa 5 pesanti), consigliamo l’acquisto di Eder che risulta inoltre essere un bomber soprattutto casalingo e si presta quindi bene ad essere “incrociato” con un altro attaccante, se al contrario siete alla ricerca di gol e siete allo stesso tempo disposti ad accettare qualche inevitabile insufficienza, allora buttatevi su Muriel.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy