Moise Kean e Lee Seung-Woo al Verona: cosa cambia al fantacalcio?

Due giovanissimi alla corte di mister Pecchia: Moise Kean e Lee Seung-Woo giungono all’Hellas. Scopriamo insieme come cambieranno gli equilibri nell’attacco degli scaligeri.

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Si mormorava da qualche mese ormai, ma si è dovuto aspettare l’ultimo giorno perché si concretizzasse. Adesso è ufficiale: Moise Kean, nella stagione 2017-2018 del campionato di Serie A, vestirà la maglia gialloblu dell‘Hellas Verona. Il suo è un nome che da ormai un anno è sulla bocca di tutti, ma che già da qualche anno è seguito dagli uomini del settore. Ovunque abbia giocato, dalla squadra Under 17 alla prima squadra, passando per la Primavera, ha sempre fatto parlare di se e del suo innato talento. Ma la vera sorpresa è il giocatore sudcoreano che arriva dalla cantera del Barcellona: Lee Seung-Woo.

KEAN ALL’HELLAS VERONA: L’ATTACCANTE CHE MANCAVA

Non si può certamente criticare il reparto offensivo della squadra di mister Pecchia, anzi, i nomi e le qualità dei vari Pazzini, Cerci e Verde, non possono certo essere messe in discussione, ma ancora mancava qualcosa. Mancava un giocatore giovanissimo, esplosivo, dotato di una potenza fisica e di qualità tecniche portentose e capace di cambiare le partite anche partendo dalla panchina. Moise Kean, nato a Vercelli il 28 Febbraio del 2000, ha esordito nella massima serie soltanto l’anno scorso con la maglia della Juventus. Convocato 13 volte da Allegri in Prima Squadra, entrerà in campo solo 3 volte e per un totale di 17 minuti. Nonostante l’esiguo tempo effettivo di gioco, all’ultima giornata, segnerà anche il suo primo gol che per qualche minuto sarà anche il più giovane gol mai segnato in Serie A. Ma lo scorso anno è stato per lui anche l’anno dell’esordio in Champions League. Esordio contro il Siviglia al minuto 84 e al minuto 85 è anche grazie al suo lavoro sulla difesa dei Rojiblancos se Bonucci riesce a liberarsi al limite dell’area per insaccare il gol vittoria. Ma veniamo alle statistiche della passata stagione: con la maglia della Juventus, tra campionati e coppe, Primavera e prima squadra, ha totalizzato 24 presenze, 14 gol e 5 assist. In totale, dalla stagione 2014-2015 ad oggi, ha collezionato 65 presenze per un totale di 44 gol segnati. Numeri da capogiro se si pensa che stiamo parlando di un ragazzo di appena 17 anni.

LEE ALL’HELLAS VERONA: PRIMA FERMATA VERSO IL CALCIO CHE CONTA

Seung-Woo Lee nasce nell’impronunciabile Gyeonggi-Do, in Corea del Sud, il 6 Gennaio 1998. Il Barcellona lo scopre durante un torneo giovanile in Sudafrica nel 2010 (la Danone Cup 2010, torneo organizzato per i bambini tra i 10 ed i 12 anni, quell’anno tenutosi a Johannesburg) e fa di tutto per accaparrarselo. Velocità e dribbling sono le sue caratteristiche principali e, secondo chi l’ha visto giocare, una tecnica sontuosa che ha notevolmente alzato l’asticella delle aspettative. Nonostante nella passata stagione abbia avuto non poche difficoltà a trovare spazio nella primavera blaugrana, arriva con la voglia d’incantare e di dare il suo contributo alla stagione dei gialloblu di mister Pecchia.

KEAN ALL’HELLAS VERONA: QUALE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

Le aspettative sono altissime, sia da parte della società che da parte del calciatore che ha l’occasione di mostrare a pieno tutto il suo bagaglio tecnico e le sue capacità. Nella sua carriera ha giocato sia da punta centrale che da ala sinistra proprio perché la sua esplosività e la sua velocità gli consentono di ricoprire egregiamente entrambi i ruoli. Inizialmente è probabile che parta dietro nelle gerarchie, ma conosce già molto bene il campionato di Serie A ed è chiaro a tutti che, eventi permettendo, avrà molte occasioni per farsi valere e per conquistarsi una maglia da titolare. Se consideriamo anche il suo rapporto con il gol, potrebbe veramente essere la rivelazione della stagione. Fate però attenzione ai prezzi, perché parliamo pur sempre di una scommessa in una squadra neo promossa il cui obiettivo è la salvezza.

LEE ALL’HELLAS VERONA: QUALE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

Lee è arrivato a titolo definitivo firmando un contratto che lo legherà ai gialloblu fino al 30 giugno 2021, a meno che il Barcellona, nei prossimi due anni, non decida di esercitare il diritto di recompra. Probabilmente, a differenza del compagno di reparto arrivato con lui, avrà più bisogno di tempo per ambientarsi a Verona e nel campionato italiano. Oltretutto per lui si tratta della prima esperienza in prima squadra e bisognerà capire quale sarà il suo impatto. Si tratta comunque di un ala sinistra molto rapida e dotata tecnicamente e non è detto che, a stagione inoltrata, non possa avere anche lui qualche occasione. Certo è che se per Kean possiamo parlare di scommessa, per Lee bisogna parlare di scommessa estrema.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy