Milan, il mal di trasferta di Patrick Cutrone

L’attaccante rossonero, a secco da tre partite, non è in un buon momento di forma e fuori casa non punge.

di Francesco Spadano, @francespadano
Cutrone Milan 2018

All’inizio di questa stagione al Milan il ruolo di Patrick Cutrone sembrava secondario: riserva di Higuain nelle gare europee o come arma da utilizzare a partita in corso. Il giovane attaccante però, ha confermato quanto di buono fatto nella scorsa stagione ed è andato a segno già 7 volte: 3 in Serie A e 4 in Europa League.

MILAN, CUTRONE E IL MAL DI TRASFERTA

Cutrone in Campionato è stato impiegato da Gattuso in 14 occasioni, 7 da titolare e 7 da subentrante, per un totale di 695 minuti. In Europa League, invece, le sue presenze sono state 5, di cui 3 dal primo minuto.

higuain-cutroneCutrone sta disputando una stagione di buon livello, con alti e bassi tipici dei ventenni. La sua Media Voto Gazzetta è del 5.96, mentre la sua Magic Media è di 6.73. Inoltre, Patrick ha segnato reti importanti quest’anno, come per esempio quella contro la Roma alla 3a giornata, ma c’è un dato da analizzare: tutte le reti del giovane attaccante rossonero sono state realizzate a San Siro.

Il classe ’98 infatti sa essere letale in casa, ma lontano da San Siro fa più fatica ed in questa stagione non è riuscito ancora a segnare. L’ultimo sigillo in trasferta risale addirittura al 25 febbraio 2018, quando un suo gol permise ai rossoneri di battere la Roma.

PERCHÉ CUTRONE SEGNA SOLO IN CASA?

Sicuramente al bomber milanista non manca la personalità e il motivo della scarsa prolificità in trasferta, oltre alla componente del caso, forse sta solo nella necessità del calore e della spinta del proprio pubblico per far sì che Patrick si carichi ulteriormente. Il supporto dei tifosi rossoneri lo sprona e lo spinge a far meglio e lui risponde mettendoci la massima grinta sul campo. Evidentemente, fuori casa questo sostegno viene un po’ a mancare e il giovane “puntero” non riesce ad essere incisivo.

Per fare bene non basta, infatti, solo la grinta e la determinazione. Un attaccante, si sa, viene principalmente valutato per le reti fatte e Cutrone dovrà migliorare sotto alcuni aspetti (tattici, tecnici e mentali), così da poter essere determinante sia in casa che in trasferta. PerMilan, Higuain e Cutrone possono giocare insieme? il prosieguo della stagione rossonera saranno fondamentali i goal di Patrick Cutrone, anche in trasferta, in modo da dimostrare che il Milan, un centravanti affidabile che sappia far gol, lo ha già in casa senza doverlo cercare sul mercato.

Nelle prossime giornate di Serie A il Milan avrà due incontri casalinghi (contro Fiorentina e Spal) e due in trasferta (a Frosinone e contro il Genoa al rientro dopo la sosta). In mezzo a queste gare ci saranno anche gli impegni di Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Il consiglio è di schierare Cutrone nelle due gare casalinghe, stando comunque attenti alle ultime news di formazione (con un’eventuale ritorno al 4-3-3) , e provare a lanciarlo anche nel match contro il Frosinone visto l’avversario alla portata, sperando possa essere l’occasione del suo ritorno al gol lontano da San Siro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy