Milan fuori dall’Europa League: ecco come cambia la gestione dei giocatori rossoneri

Milan fuori dall’Europa League: ecco come cambia la gestione dei giocatori rossoneri

L’eliminazione dall’Europa League costringe a rivedere alcune aspettative riguardo alcuni calciatori del Milan in ambito fantacalcistico

di Ciro Brancone, @_Cb_official_

L’eliminazione dall’Europa League, subita giovedì scorso per mano dell’Olympiakos, avrà delle ripercussioni anche sul Fantacalcio: considerando l’assenza di tale competizione l’appetibilità di alcuni giocatori del Milan in ambito fantacalcistico sarebbe da rivedere in quanto in diversi potrebbero avere meno dello spazio preventivato a inizio stagione.

Il tutto indipendentemente dal modulo utilizzato, senza però dimenticare che l’imminente finestra di calciomercato invernale potrebbe portare a Milanello dei volti nuovi, oltre ad alcune cessioni.

I GIOCATORI DEL MILAN AL FANTACALCIO: PORTA E DIFESA

Per quel che riguarda la porta non cambia nulla: Gigio Donnarumma sarà il titolare inamovibile, con Reina sua riserva in campo in Coppa Italia ed eventualmente in campionato solo in caso di squalifiche o problemi fisici.

In difesa da qui a giugno, al netto di nuovi arrivi, gli inamovibili sono solo due, Romagnoli e Rodriguez: il rientro di Conti mina le certezze di titolarità di Calabria e per i due, in caso di pieno recupero da parte dell’ex Atalanta, potrebbe prospettarsi un’alternanza quasi matematica (il primo viene da uno stop molto lungo, pertanto il suo rientro è da valutare per bene, mentre il secondo è spesso vittima di qualche acciacco), ma anche quello di Caldara, che però avverrà solo a febbraio, metterà a rischio la posizione di Musacchio.

Inevitabilmente gli spazi si ridurranno per Laxalt, Abate e Zapata, i quali potrebbero tornare utili in caso di emergenza come accaduto nelle ultime settimane.

I GIOCATORI DEL MILAN AL FANTACALCIO: CENTROCAMPO E ATTACCO

Fino al rientro di Biglia, a meno di nuovi acquisti in mezzo al campo, la titolarità di Kessié e Bakayoko non è in dubbio: nelle ultime partite si sono dimostrati una coppia molto affiatata e, nonostante non riescano a dare molta qualità alla manovra rossonera, si sono dimostrati imprescindibili nello scacchiere tattico di Gattuso.

Per i vari Bertolacci, Mauri e Montolivo, per i quali gli spazi erano già ridotti notevolmente, non si prospetta nulla di buono: al Milan sono chiusi da altri calciatori nei loro ruoli e a gennaio potrebbero valutare o chiedere la cessione.

Sugli esterni al momento Suso è imprescindibile, mentre sarà da valutare per bene Calhanoglu, sceso di rendimento quest’anno e al centro di qualche sirena di mercato: la loro titolarità pare comunque non essere in dubbio, anche se il turco sarà chiamato al definitivo salto di qualità se non vorrà finire in panchina; Castillejo e Borini saranno le loro riserve e avranno il compito di sostituirli quando necessario, senza dimenticare che potrebbero essere le carte di Gattuso per spaccare le partite nei secondi tempi, mentre per Halilovic le prospettive sono quelle di un addio già a gennaio.

In attacco, in attesa di una terza punta dal mercato invernale, vi sono attualmente solo Higuain e Cutrone: in caso di 4-3-3 il titolare è l’argentino, ma in caso di conferma nelle prossime settimane del 4-4-2 a giocare sempre dal primo minuto potrebbero essere entrambi.

Se si verificasse quest’ultima ipotesi chi ha puntato al Fantacalcio su Cutrone non potrà che essere contento: la sua appetibilità aumenterà notevolmente, garantirà titolarità e anche qualche gol in più.

Per chi invece avrà puntato su entrambi, la gestione fantacalcistica della coppia potrebbe essere più complicata in quanto spesso, per non perdere bonus per strada, si troverà costretto a schierare tutti e due.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy