Mario Rui al Napoli, cosa cambia al Fantacalcio?

L’arrivo del portoghese va di pari passo con l’uscita di un altro terzino, quello candidato ad andare via in tal caso è Strinic

di Nello Fiorenza

Che l’affare si sarebbe chiuso era ormai noto da tempo, ora c’è anche l’ufficialità arrivata con un comunicato sul sito giallorosso:

L’AS Roma rende noto di aver sottoscritto con l’SSC Napoli l’accordo per la cessione di Mario Rui a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2018. Il contratto prevede un corrispettivo fisso di 3,75 milioni di euro e l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, per 5,5 milioni di euro. L’accordo prevede inoltre il pagamento di un corrispettivo variabile fino a un massimo di 1 milione di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte del Napoli e del calciatore di determinati obiettivi sportivi.

IL RITORNO DA SARRI

Con l’innesto di Mario Rui la fascia sinistra partenopea è blindata. Vecchia conoscenza di Maurizio Sarri dai tempi di Empoli. Il 26enne portoghese ha il vantaggio di sapersi integrare subito nei meccanismi del tecnico toscano. Più di 100 presenze per il portoghese con quella maglia che ha lasciato solo l’estate scorsa per approdare alla Roma.

Il primo anno nella capitale non è stato facile per il terzino, voglioso di recuperare il tempo perduto e di dimostrare le sue qualità. La sua annata in giallorosso è stata condizionata dal grave infortunio (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro) patito nel bel mezzo della tournée estiva. Con la maglia della Roma ha collezionato solo 9 presenze – tra campionato, Coppa Italia e Europa League.
Il Napoli si è così indirizzato sul portoghese per puntellare la fascia sinistra. Brevilineo (168 cm di altezza), ma soprattutto infaticabile. Sa difendere con attenzione e sa anche spingersi in avanti per mettere in mezzo assist invitanti per i compagni.

MARIO RUI AL NAPOLI: TITOLARE O RISERVA?

L’ormai ex Roma prenderà il posto di Ivan Strinic – il croato infatti non ha intenzione di rinnovare il contratto in scadenza nel 2019 perché vorrebbe maggiore spazio nella stagione che precede il Mondiale. Così Mario Rui assiterà Ghoulam nel gioco delle coppie del prossimo campionato. Con lui i tempi di inserimento sono destinati a ridursi perché il portoghese conosce già benissimo il sistema difensivo di Sarri e i movimenti della linea a quattro.
Il fluidificante lusitano è un elemento affidabile che si spera confermi quanto di buono aveva già fatto vedere nelle sue stagioni in Toscana, con le sue continue discese sulla fascia e i suoi cross pericolosi. Agonisticamente cattivo, abile sia in fase di spinta che in quella difensiva.
Esploso a Empoli con Sarri, l’allenatore che lo ha lanciato in serie A. Napoli potrebbe rappresentare la sua nuova occasione di riscatto: In azzurro potrebbe dimostrare di poter essere ancora protagonista e giocarsi un posto da titolare in competizione con Ghoulam.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy