Mantra, focus su centrocampisti destri e sinistri

Mantra, focus su centrocampisti destri e sinistri

Per molti fantallenatori sono ancora troppo pochi: scopriamo chi sono i CD/CS

di Pasquale Parente

Dopo aver passato in rassegna i terzini e i difensori centrali, è il momento di passare alla linea di centrocampo. Iniziamo, in attesa dei classici M, CC, T, W, analizzando i centrocampisti esterni, ruolo abbastanza controverso nel dibattito sulle liste Mantra.

La critica che fa la maggior parte dei fantallenatori che si avvicinano alla modalità Mantra, infatti, è quella che i centrocampisti esterni siano troppo pochi per rendere appetibili i moduli a tre difensori. Certo si possono schierare moltissimi terzini in posizione di CD/CS, ma spesso la presenza di un DC in più penalizza i moduli a tre difensori rispetto a quelli a quattro, dove le M possono risultare maggiormente appetibili in termini di bonus.

A queste considerazioni ha risposto direttamente sulle nostre pagine il creatore del Mantra Fulvio Gennari, sottolineando come la lista ideata e costruita ogni anno da Fantagazzetta sia uno specchio fedele della serie A dove le difese a tre sono sempre più rare.

Tuttavia, come abbiamo fatto notare in un precedente articolo, la lista Mantra di quest’anno registra tra le principali novità un sensibile aumento dei CD/CS che rende questi ruoli comunque molto interessanti, soprattutto per differenziarsi nelle leghe numerose.

Per chi ci sta facendo un pensierino, con l’aiuto delle schede squadra di Gruppo Esperti, ecco i nomi su cui puntare, stare alla larga o scommettere.

I consigliati

Florenzi: vero e proprio jolly al servizio della Roma e delle vostre fantasquadre (oltre che CD può giocare anche CC e W). Se in un fantacalcio classico l’arretramento a terzino può fargli perdere appetibilità, nel Mantra rimane sempre uno dei migliori.

Halfreddson: l’islandese è un giocatore storicamente sottovalutato in sede d’asta, ma che assicura sempre buoni voti e titolarità (oltre che una discreta dote di assist). Il ruolo di CS potrebbe accendere i riflettori su di lui, anche se il recente stop patito in Coppa Italia potrebbe toglierlo dai radar dei vostri avversari giusto il tempo di portarlo a casa e schierarlo con grandi soddisfazioni.

Joaquin: con Paulo Sousa sta vivendo una seconda giovinezza candidandosi a una maglia da titolare nel terzetto dietro la prima punta nel probabile 4-2-3-1 viola. L’età probabilmente non gli farà giocare tutte le partite, ma proprio la carta d’identità potrebbe farlo sottovalutare regalandovi un grande affare.

Gli sconsigliati

Brillante: l’anno scorso a Empoli non ha praticamente mai giocato, quest’anno più o meno il destino dovrebbe essere lo stesso o poco più. Statene alla larga senza lasciarvi ingolosire dal multiruolo (CD/M/CC).

Izco: con Maran in panchina dall’inizio del campionato poteva essere un anno importante per il duttile argentino (CD/M/CC). Il brutto infortunio rimediato contro il Vicenza (lesione al crociato sinistro) lo terrà fuori per parecchi mesi e anche dalla vostra lista.

Lulic: siamo sinceri, doveva essere il top del ruolo la scorsa stagione e non ha rispettato la fiducia e i tanti milioni spesi dai fantallenatori che avevano puntato su di lui. Quest’anno questioni contrattuali e tattiche potrebbero penalizzarlo, rendendo ad altissimo rischio un investimento che comunque si rivelerà oneroso per la mancanza di interpreti nel ruolo di CS.

Le possibili sorprese

Edenilson: il brasiliano, reduce sa una buonissima stagione con il Genoa, sta facendo vacillare in questo precampionato la titolarità di Widmer. I nostri esperti Udinese lo adorano e la propensione di Colantuono per il gioco sugli esterni potrebbe rendere questa CD/CS un potenziale crack.

Padoin: per l’idolo della tifoseria juventina potrebbero aprirsi scenari importanti se, come sembra, il mercato porterà in dote due centrocampisti e non un terzino sinistro. In quest’ultimo caso sarà lui il vice Evra, con la possibilità di giocare molte partite ed essere un preziosissimo tassello della vostra rosa per la sua grande duttilità (CD/CS/M/CC).

Sala: una serie di interminabili e sfortunati infortuni hanno bloccato l’ascesa di questo ragazzo, ma la definitiva consacrazione è solamente rimandata. Se non dovesse partire è un elemento da tenere in forte considerazione, questa estate si è fatto tutta la preparazione e sembra finalmente essersi messo alle spalle i vari problemi che lo affliggevano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy