Lazio, Luis Alberto al bivio: tra cessione e riconferma

Lazio, Luis Alberto al bivio: tra cessione e riconferma

Si accendono delle speranze per rivedere il Luis Alberto in versione “mago” dello scorso anno. Inzaghi è pronto a dargli fiducia, ma solamente fino a gennaio.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

“È un giocatore importantissimo, è stato uno dei migliori d’Europa l’anno scorso, io non lascio indietro uno così importante. Tutti siamo convinti che possa tornare ai suoi livelli, ce la sta mettendo tutta”.

Con queste parole Simone Inzaghi ha descritto l’attuale momento di Luis Alberto. Lo spagnolo ha dato dei segnali di ripresa nelle ultime due uscite in maglia bianco-celeste, prima in uno spezzone di Europa League, poi al Mapei Stadium, dove ha avviato l’azione del goal di Parolo.

Lo spagnolo viene da una stagione straripante in cui ha messo a referto 12 goal e 21 assist (uno dei migliori in Europa per quanto riguarda i +1) e proprio per questo è finito sul taccuino del Siviglia. In estate, però, Lotito ha blindato i suoi gioielli e ha allontanato tutte le offerte ricevute per Luis e Milinkovic. Ora che la prossima finestra di mercato si avvicina torna l’aria di cessione, e sarà proprio qui che Luis Alberto dovrà dare segnali per il proprio futuro: verrà ceduto a gennaio per cessare i malumori o riprenderà in mano la Lazio?

LUIS ALBERTO AL BIVIO: I MOTIVI DELL’INVOLUZIONE E LA POSSIBILE CESSIONE

La concorrenza è tanta in casa Lazio: Correa ha dimostrato di andare forte quando subentra a partita in corso, mentre Caicedo ha fatto da spalla a Immobile grazie al suo fisico imponente. Inzaghi ha valutato le alternative e, complice una pubalgia a inizio anno, Luis Alberto è sceso molto in fretta nelle gerarchie.

Il tecnico non ha mai rinunciato a lui e lo ha sempre definito un giocatore fondamentale per la squadra, il brasiliano dal canto suo ha già messo in mostra tutto il talento di cui dispone lo scorso anno.

Ora lo spagnolo può recuperare la forma durante la sosta, ma dopo si porrà davanti un bivio a lui e ai Fantallenatori: le partite fino a fine dicembre saranno l’ultimatum per vederlo splendere come lo scorso anno. Se non dovesse accadere molto probabilmente deciderà di cambiare aria, stravolgendo le squadre dei suoi possessori e i mercati di riparazione.

LUIS ALBERTO: IL CALENDARIO GIOCA IN PARTE A SUO FAVORE

Dunque per capire veramente se Luis Alberto può tornare quello scorso anno bisogna vedere il calendario delle partite da qui fino a fine dicembre. Dopo la sosta troverà davanti a sé un Milan decimato, il Chievo Verona in trasferta e la Sampdoria in casa. In questi tre match, considerando i trend negativi delle squadre a livello difensivo, ci possono essere delle speranze nel vederlo nuovamente in bonus.

Ma poi arriva la trasferta a Bergamo ed infine Cagliari e Torino all’Olimpico e Bologna in trasferta. Queste quattro partite nascondono delle insidie da non sottovalutare e, se dovesse riprendersi prima, Magic Luis saprà farsi valere tra le maglie avversarie. Di mezzo bisogna ricordare che ci sarà anche l’Europa League, ma i biancocelesti sono già qualificati per cui avrà tempo per rifiatare e Inzaghi saprà certamente centellinare il suo impiego.

La sentenza su Luis Alberto, quindi, potrebbe arrivare dopo la sfida con la Sampdoria a Roma. Dopo quella partita potrete già cominciare a valutare i possibili scenari, ma prima non mettetelo in discussione e provate a strappare gli ultimi possibili bonus dello spagnolo nella vostra squadra al Fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy