Luca Toni è tornato. Va schierato contro il Frosinone?

Luca Toni è tornato. Va schierato contro il Frosinone?

La tentazione è grande, ma è un match che nasconde parecchie insidie.

di Andrea Parente

Luca Toni è tornato. Il bomber emiliano è completamente recuperato e, dopo aver assaggiato il campo di casa, è pronto per partire dal 1° minuto contro il Frosinone. La condizione non sarà di certo ottimale, ma state certi che in campo farà il possibile per aiutare la squadra, sperando che il supporto sia affidabile e concreto. Diakitè e Blanchard sono avversari ostici, soprattutto al Matusa, e non sarà facile per Luca Toni, al rientro dall’infortunio, contrastare la loro fisicità. Il cuore dice che bisogna schierarlo, ma la logica frena; la verità è che schierare Toni contro questo Frosinone è un rischio. E’ indubbio che un Toni in condizione non avrebbe avuto alcun problema, ma – ad oggi – è necessario e doveroso analizzare diversi aspetti.

Perchè NON schierare Toni:

– Il Frosinone in casa è un avversario ostico per tutti, ed è una squadra molto solida;
– Diakitè e Blanchard sono difensori che possono creare problemi ad un Toni non ancora in condizione;
– L’Hellas ha il peggior attacco della Serie A con appena 8 gol fatti in 13 partite.

Perchè schierare Toni:

– I piazzati di Viviani (insieme ai crossi di Hallfredsson);
– La voglia di tornare al gol di Luca.

In conclusione… Luca Toni è tornato. Ma va schierato contro il Frosinone?

Il verdetto è chiaro: ci sono più motivi negativi che positivi nella scelta di schierare Toni. La soluzione più logica è questa: in mancanza di alternative appetibili, si può schierare; se le alternative hanno partite più semplici o sono più in forma, allora si può panchinizzare.

Se si hanno buone sensazioni su Toni, si può tranquillamente schierare. Il fantacalcio è fatto anche di sensazioni, non solo di logica e statistiche. La speranza è che la squadra dia un qualcosa in più per mettere Toni nelle condizioni di fare ciò che gli è sempre riuscito bene negli ultimi 2 anni: segnare gol importanti e decisivi. Toni è chiamato all’impresa e di certo non si tirerà indietro. E’ un giocatore che durante la carriera ha affrontato diverse sfide, e ha dimostrato di avere il carattere giusto per affrontare anche la sfida più difficile, chiamata salvezza.

Bentornato Luca Toni pepperoni! Sei per me… il numero uno!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy